Serie A femminile, al via la quinta giornata

Dopo il posticipo della quarta giornata tra Milan e Juventus, la quinta del campionato di Serie A si concluderà con un altro big match, quello tra le bianconere, uscite vittoriose da San Siro, e la Fiorentina, reduce dalla prima dolorosa sconfitta stagionale in casa contro il Sassuolo. Il Milan andrà ad Empoli, mentre l’Inter dovrà vedersela in casa contro la Roma. Il Sassuolo, attualmente al secondo posto solitario, cerca conferme contro la San Marino, mentre il Napoli, con la sconfitta a tavolino contro l’Inter, dovrà andare ancora a caccia dei suoi primi punti in casa della Florentia. Sfida salvezza infine tra Verona e Pink Bari.

L'esultanza di Girelli dopo il rigore che ha deciso la supersfida della quarta giornata di Serie A tra Milan e Juventus - Photo Credits: lfootball.it
L’esultanza di Girelli dopo il rigore che ha deciso la supersfida della quarta giornata di Serie A tra Milan e Juventus – Photo Credits: lfootball.it

La grande sfida della quinta giornata di Serie A

La Juventus non ha nessuna intenzione di fermarsi. La squadra bianconera non smette di dare dimostrazione della propria incredibile concretezza, e anche in casa del Milan è arrivata un’altra vittoria con il minimo sforzo. È bastato un rigore di Girelli al tredicesimo minuto per restare al primo posto a punteggio pieno. Un’eventuale vittoria anche contro la Fiorentina porterebbe la Juve, che tra l’altro non si sta ancora esprimendo al massimo delle proprie potenzialità, a scavare già un solco importante tra di sé e le dirette concorrenti, con le due rivali principali per il titolo già battute. La Fiorentina, dopo la prima sconfitta in stagione e con il caos della vicenda Bonetti, è chiamata a fermare la corsa delle bianconere e a dimostrare la propria forza che non può di certo essere messa in discussione da una sconfitta, per quanto pesante. Una vittoria in casa della Juve risolleverebbe subito morale ed entusiasmo e confermerebbe in modo inequivocabile la candidatura delle viola allo scudetto.

Il Milan a Empoli per ripartire

Il Milan, dopo la sconfitta contro la Juve, punta a un pronto riscatto. La partita di lunedì sera ha mostrato una squadra troppo spenta e timorosa nel primo tempo, mentre nel secondo si è visto un qualcosa in più, con un paio di occasioni importanti nell’ultimo quarto d’ora, tra cui un colpo di testa di Giacinti, in ogni caso però troppo poco per impensierire seriamente una squadra come la Juve. Giacinti e Dowie hanno deluso, ma Ganz spera di ritrovare le sue attaccanti in palla per la complicata trasferta di Empoli. L’obiettivo primario è quello di non far scappare la Juve, e una vittoria darebbe una grande mano alla squadra anche alla luce dello scontro diretto tra le bianconere e la Fiorentina. L’Empoli, da parte sua, sta proseguendo con il suo ottimo campionato. La squadra di Spugna è sempre più consapevole dei propri mezzi e dà la sensazione di giocare totalmente libera da pressioni, condizione ideale per una squadra composta prevalentemente da giovani. Nell’ultima giornata è arrivata un’altra prestazione convincente con il 3-0 in casa della Pink Bari, risultato arrivato grazie alle reti di De Rita, della solita Polli, arrivata a 5 reti in campionato, e di Acuti.

Roma e Napoli in casa di Inter e Florentia, il Sassuolo in casa con la San Marino

La gioia del Sassuolo nella vittoria contro la Fiorentina nell'ultima giornata di Serie A - Photo Credits: lfootball.it
La gioia del Sassuolo nella vittoria contro la Fiorentina nell’ultima giornata di Serie A – Photo Credits: lfootball.it

La Roma ha ripreso la sua marcia con il 2-0 in casa contro il Verona, grazie ai gol sul finire del primo tempo di Serturini e Lazaro. La squadra di Bavagnoli, se vuole lottare per i primi posti della classifica, ha bisogno di trovare continuità, e in questo turno le giallorosse saranno impegnate nella difficile trasferta contro l’Inter. La squadra nerazzurra, con la vittoria ottenuta a tavolino contro il Napoli e i 6 punti delle ultime due giornate, si avvicina a questa sfida con un po’ più di tranquillità. Il risultato della partita di Napoli, per il modo in cui era arrivato, aveva lasciato un po’ di amaro in bocca, con la squadra in vantaggio nel primo tempo grazie al gol di Bartonova e poi raggiunta nel secondo tempo dal gol di Hjohlman. Se si vuole puntare in alto ed iniziare a portare a casa risultati importanti certi cali di tensione dovranno essere evitati.

L’1-1 di Napoli non aveva lasciato pienamente soddisfatta nemmeno la squadra partenopea, che sperava, dopo tre sconfitte nelle prime tre partite, di ottenere finalmente la prima vittoria della stagione. In più, in questi giorni, è arrivata l’ufficialità della sconfitta per 3-0 a tavolino che mantiene inchiodata la squadra a zero punti e all’ultimo posto insieme al Verona. Ciò rende il prossimo impegno ancora più complicato, soprattutto dal punto di vista mentale. A voler guardare il bicchiere mezzo pieno, il pareggio sul campo era comunque arrivato, per di più contro un avversario non semplice come l’Inter, e la squadra aveva dimostrato di esserci mentalmente riuscendo ad agguantare il pareggio nel secondo tempo, con il primo gol tra l’altro del nuovo acquisto Hjohlman. Adesso arriva la trasferta contro la Florentia, che dopo delle ottime prestazioni, soprattutto nel derby contro la Fiorentina, ha perso a sorpresa contro la San Marino, che ha così ottenuto i primi tre punti della sua storia in Serie A.

San Marino che sarà ora impegnata contro il temibilissimo Sassuolo, primo inseguitore della Juve capolista con 10 punti. La prima storica vittoria in Serie A, ottenuta contro la Florentia grazie al gol siglato da Menin, conferisce all’ambiente una bella dose di fiducia in vista dei prossimi impegni, ma la squadra, dopo il traumatico esordio contro l’Empoli, aveva già mostrato alcuni segnali di ripresa nelle sconfitte contro Milan e Juventus. Il Sassuolo visto fin qui, però, lascia, almeno secondo pronostico, poche speranze alla San Marino. La squadra neroverde ha dato un’impressionante prova di forza nel 3-1 in casa della Fiorentina, e può contare su due giocatrici in stato di grazia, Dubcová e soprattutto la nuova stella Bugeja. L’unico rischio, per le ragazze di Piovani, è quello di entrare in campo essendo già sicure di portare a casa i tre punti.

La sfida salvezza della quinta di Serie A

Altra sfida di questa giornata è quella tra Verona e Pink Bari e mette in palio punti pesanti in ottica salvezza. Il Verona è ancora fermo, insieme al Napoli, a zero punti in classifica, e per di più con un solo gol segnato, tra l’altro su rigore, nella sconfitta contro l’Inter. La Pink Bari invece, dopo la sorprendente vittoria dell’esordio contro il Napoli, si è fermata, perdendo tre partite di fila. Una sconfitta sarebbe pesantissima per entrambe le squadre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA