CalcioSport

Insigne trascinatore: doppietta e 3-1 al Torino

FORMAZIONI
TORINO (3-5-2): Sirigu; Moretti, N’Koulou, Izzo; Berenguer, Meité, Rincon, Baselli, Aina; Belotti, Zaza.   All. Walter Mazzarri
NAPOLI (4-4-2): Ospina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Luperto; Callejon, Rog, Hamsik, Insigne; Verdi, Mertens.   All. Carlo Ancelotti
Interessanti le scelte di entrambi i tecnici che lanciano delle novità: fronte Torino troviamo la ricerca d’intesa tra l’ex Valencia Zaza e il ‘gallo’ Belotti, mentre dal lato opposto i partenopei puntano sull’inedito Luperto sulla fascia sinistra ma anche sul ritorno dal primo minuto di Marco Rog.
Risultati immagini per mazzarri e ancelotti
Mazzarri e Ancelotti a confronto – immagine di “CalcioMercato24”
PRECEDENTI
Secondo il quadro statistiche e precedenti non c’è storia: il Napoli ha vinto 9 delle ultime 11 sfide contro il Torino in Serie A, con un pareggio e una sconfitta di seguito. Il dato statistico che salta all’occhio è la media goal: 2.6 gol a partita in questa striscia.
Non a caso, dal ritorno in Serie A nella stagione 2012/13, i granata hanno subito complessivamente più reti dal Napoli (30 in 12 gare) che da ogni altra squadra nella massima competizione italiana.
Azzurri avanti nel tabellino di precedenti rispetto ai granata – immagine di “Napolisport.net”
CRONACA
Partenza sprint per gli uomini di Carlo Ancelotti che approcciano decisamente bene il match col Torino, trovando la via del goal giusto al 4′ di gioco con l’uomo del momento, Lorenzo Insigne: Luperto si propone sulla sinistra e mette un cross teso in area, erroneamente ribattuto da Moretti, con la sfera che finisce all’esterno azzurri che non esita, calciando in una frazione di secondo sotto la traversa.
1-0 lampo di Lorenzo Insigne – immagine di “fantagazzetta.com”

Questo è solo l’inizio, perché con un Torino così ingolfato per il Napoli è fin troppo facile attaccare. Nell’arco di 10′ dimostra di essere la sola squadra in campo prima con Mertens che nell’ 1 contro 1 prova a servire Verdi, anticipato all’ultimo dal doppio intervento di Sirigu e Moretti; poi triangolo incredibile Insigne-Hamsik con l’autore del goal che se ne va, mettendo in mezzo d’esterno per l’inserimento di un compagno, ma il pericolo viene spazzato via da N’Koulou.

Il calcio spettacolo degli azzurri viene apprezzato da Ancelotti, ma vorrebbe dai suoi maggiore concretezza per acciuffare il 2-0 e gestire tranquillamente il match. L’occasione ideale per farlo non tarda ad arrivare: Mertens riceve lateralmente e al momento giusto serve un assist perfettamente calibrato a Simone Verdi che calcia al volo, trovando il secondo goal della partita.

Risultati immagini per torino napoli verdi
Simone Verdi al momento della conclusione in porta – immagine di “Il Mattino”

Il dominio del Napoli dura più di 20′, finché Mazzarri non si fa sentire coi suoi, pretendendo una concentrazione maggiore e una risposta veloce, che arriva solo al 27′ su tentativo di Berenguer, servito ottimamente da Meité che calcia in porta, trovando Ospina. I partenopei non hanno intenzione di allentare la presa, scacciando ogni manovra granata con dei contropiedi letali.

I padroni di casa non sembrano molto in partita, per mancanza di concentrazione o per pochezza in costruzione di gioco, difatti la prima occasione si presenta solo al 46′, quando gli avversari del giorno si ritrovano col fiato corto per il caldo afoso e l’impegno in Champions: Aina sfila sulla fascia sinistra, proponendo per Zaza in area che di testa fa sponda per l’accorrente Rincon, ma l’ex Juve spreca tutto, sparando alto. 

Risultati immagini per torino-napoli 5a giornata
Gallo Belotti completamente inesistente fino a questo momento – immagine fonte web

Il primo tempo si chiude 2-0 per il Napoli di Ancelotti che partito bene si è ritrovato a metà dell’opera, permettendosi di andare a riposo senza rimorsi, al contrario dei granata che verranno strigliati da un Walter Mazzarri per nulla soddisfatto dei suoi giocatori fino a qui. 

La ripresa del match porta temporaneamente dell’amaro in bocca agli ospiti che vengono bucati da Belotti: bodycheck irregolare di Luperto su Berenguer in area di rigore, calcio dal dischetto per il gallo che spiazza Ospina e 1-2 dei padroni di casa che fa ben sperare. Ancelotti non vuole vedersi rimontare e opta per il cambio strategico di Verdi per Zielinski, bisognoso di forze fresche in campo.

Risultati immagini per torino-napoli belotti
Belotti segna dal dischetto – immagine fonte web

L’ingresso a partita in corso del polacco è quasi sempre una certezza, come accade al 59′ su primo tiro in porta del secondo tempo del Napoli che ammutolisce il tifo granata: il neo entrato fa scattare il contropiede, servendo Callejon che dalla destra conclude a rete, trovando prima il legno della porta e poi l’intervento repentino di Insigne, che rifila una bordata contro l’altro palo, ottenendo il 3-1 e la doppietta del giorno.

L’allenatore azzurro può ritenersi estremamente contento dei suoi ragazzi che non si sono fatti prendere dalla foga agonistica dei granata per il goal di Belotti, aspettando di trovare il varco giusto per ribadire i conti. Giunti a questo punto Ancelotti sente di doversi coprire, sostituendo Allan per Rog, ma dall’altra parte Mazzarri vuole riprendere gli avversari, inserendo Soriano per un buon Meité.

Doppietta di uno strepitoso Insigne – immagine fonte web

70′ sul cronometro dell’arbitro Irrati mentre le squadre sono stremate fisicamente per il caldo torrido di Torino. Il Napoli mantiene una gestione del pallone ottimale col Torino che insegue, sprecando tante energie. Arriva infatti un altro momento per i cambi: fuori Luperto, Aina e Baselli dentro Maksimovic, Parigini ed Edera.

Nulla cambia da qui alla fine del match, col possesso partenopeo che si rivela utile per preservare forze ed evitare inutili pericoli targati Torino, riuscendo infine a portare a casa 3 punti importanti per lanciarsi a quota 12 punti (al pari della Juve che però deve ancora giocare col Frosinone).

YVONNE ALESSANDRO

Adv

Related Articles

Back to top button