Serie B, 31a giornata: Lecce sempre più in alto

Il turno infrasettimanale di Serie B ha regalato tantissime reti ed emozioni: Brescia e Lecce sembrano prendere il largo. Dietro, il Pescara vince lo scontro diretto contro il Palermo, il Benevento torna alla vittoria. Grande lotta anche in coda, con il Crotone che esce dalla zona play-out: il racconto della 31a giornata del campionato cadetto.

Promozione diretta: prove di fuga per il duo Brescia-Lecce

La capolista Brescia ottiene un punto al “Bentegodi” contro l’Hellas Verona. In una delle partite più interessanti di giornata, sono i padroni di casa a passare in vantaggio con il gol di Faraoni. Passano appena cinque minuti, ed Ernesto Torregrossa firma la rete del pareggio. A fine primo tempo, Bruno Martella, dopo essere andato in gol su punizione nella vittoria contro il Foggia, si ripete, e sempre da calcio piazzato, con un grandissimo sinistro, realizza l’1-2. Nella ripresa, Faraoni mette a segno la doppietta personale, che vale il 2-2 finale. L’Hellas Verona di Grosso, al terzo pareggio consecutivo, sale a 48 punti in classifica, mentre il Brescia di Corini raggiunge quota 54.

serie b verona brescia lecce
Marco Faraoni, autore della doppietta per l’Hellas (Photo credits: gazzetta.it/Lapresse)

Stessi punti, ma con una partita in più, il Lecce di Liverani che, dopo la vittoria sul Pescara, al “Via del Mare” supera il Cosenza per 3-1. Pronti via, dopo cinque minuti il match è già sull’1-1: al vantaggio ospite siglato da Garritano, risponde Tabanelli. Nella ripresa sale in cattedra Andrea La Mantia, che con una doppietta sale a 15 reti in campionato, e regala i tre punti ai salentini. La vittoria proietta il Lecce al primo posto insieme al Brescia, che ha però una partita in meno. Il Cosenza di Braglia rimane a 35 punti, con cinque lunghezze di vantaggio sulla zona play-out.

Spettacolo tra Pescara e Palermo, bene il Benevento

Nel posticipo del mercoledì, partita pazzesca all’ “Adriatico” tra Pescara e Palermo. Partono fortissimo gli abruzzesi, che al 6′ passano in vantaggio con Del Grosso, che impatta con il sinistro un cross di Balzano e realizza l’1-0. Immediata la reazione dei siciliani, che al quarto d’ora trovano il gol del pareggio con Moreo, bravissimo lasciare sul posto Scognamiglio e a scaricare dal limite dell’area un gran destro che fulmina Fiorillo. Al 37′ arriva il sorpasso rosanero grazie alla rete di Pirrello che, sugli sviluppi di un corner, di testa mette a segno l’1-2.

A metà ripresa, Memushaj raccoglie una corta respinta della difesa ospite, e con un gran destro da fuori area insacca il 2-2. Il Palermo spreca con Moreo, dall’altra partePomini salva il risultato su Gravillon. All’86′ Scognamiglio di testa regala i tre punti al Pescara. La squadra di Pillon sale così a 48 punti, insieme al Verona. La formazione di Stellone rimane al terzo posto con 50 punti.

Gennaro Scognamiglio esulta dopo il gol vittoria (Photo credits:
Fabio Urbini/LaPresse)

Dopo quattro partite senza vittoria, torna a vincere il Benevento, che batte il Carpi 3-1. Al “Vigorito” va in scena il gol più veloce del campionato: l’autore è Improta, che dopo appena 28 secondi porta in vantaggio i padroni di casa. Il Carpi non resta a guardare, e torna in partita con il gol di Vitale, che trova la via della rete sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Dopo occasioni sprecate da entrambe le parti, nel finale di tempo il veterano Christian Maggio realizza con il mancino la rete del 2-1. Nella seconda frazione di gioco, un rigore trasformato da Nicolas Viola fissa il risultato sul 3-1. Tre punti importanti per il Benevento di Bucchi, che allontana le voci relative alla sua panchina: i campani salgono a 47 punti. Il Carpi di Castori rimane ultimo in classifica con 22 punti.

Zona play-off: ecco lo Spezia

Entra in zona play-off lo Spezia, che batte in rimonta la Salernitana. Al “Picco” sono i campani a passare in vantaggio allo scadere del primo tempo con Djuric. Nella ripresa i liguri ribaltano il risultato: prima Mora, con una spettacolare rovesciata, trova il gol del pareggio. Poi, nel recupero, Capradossi da due passi regala i tre punti alla squadra di Marino, che aggancia così l’ottavo posto con 43 punti. La Salernitana di Gregucci rimane a 35 punti.

Brutto stop per il Perugia, che cade allo “Scida” contro un ottimo Crotone, al sesto risultato utile consecutivo. I calabresi sbloccano il match al 35′ con il solito Simy, al suo dodicesimo centro in campionato. La squadra di casa, anche grazie ad un intervento strepitoso di Cordaz su Sgarbi, mantiene la porta inviolata, e nel finale di gara trova il gol del raddoppio con con Barberis. Continua così la striscia positiva del Crotone di Stroppa, che raggiunge quota 33, e si porta per il momento fuori dalla zona play-out. Dopo due vittorie consecutive, si ferma il Perugia di Nesta, che rimane al settimo posto con 44 punti.

Simy, bomber del Crotone (Photo credits:
Francesco Mazzitello/LaPresse)

Frena il Cittadella che, nel derby veneto contro il Venezia, non va oltre l’1-1. Al “Penzo” apre le marcature nella ripresa Modolo, che di testa porta in vantaggio i lagunari. In pieno recupero, un colpo di testa di Panico ristabilisce la parità. Quarto pareggio, tutti con lo stesso risultato finale (1-1) in altrettante giornate: questo lo score di Serse Cosmi, che con il suo Venezia si trova ora a quota 30 punti, insieme al Livorno, squadra con la quale, se il campionato finisse oggi, giocherebbe il play-out. Terzo pareggio di fila per il Cittadella di Venturato, che scivola al nono posto in classifica con 42 punti.

Lotta retrocessione: tre punti d’oro per la Cremonese

In quello che si poteva considerare uno spareggio, la Cremonese porta via l’intera posta in palio dal “Picchi” di Livorno. Castrovilli nel primo tempo, e Croce nella ripresa portano i lombardi avanti di due lunghezze. Nel finale Luci accorcia le distanze, e infiamma gli ultimi minuti. Nel recupero però, Daniele Croce realizza la doppietta personale, e chiude la partita. Cade l’imbattibilità interna del Livorno, che durava da nove partite: la squadra di Breda rimane in piena zona play-out con 30 punti. La Cremonese di Rastelli infila il quarto risultato utile consecutivo, e aggancia la Salernitana a quota 35.

Daniele Croce decisivo con una doppietta (Photo credits: ilgiorno.it)

Sempre più cupa la situazione in casa Padova: i veneti perdono in casa 1-2 contro l’Ascoli, e vedono allontanarsi speranze salvezza. All’ “Euganeo”, un rigore trasformato da Ninkovic porta in vantaggio gli ospiti. Nel finale di primo tempo, Capello ristabilisce la parità. Nel secondo tempo, sugli sviluppi di un contropiede orchestrato da Casarini, Rosseti regala il nuovo vantaggio all’Ascoli con il gol che risulterà decisivo. Il Padova di Centurioni, dopo il buon punto conquistato sul campo del Cittadella, perde in casa punti preziosi, e rimane a quota 24, al penultimo posto. L’Ascoli di Vivarini, dopo la beffa contro il Benevento, sale a 36 punti, e si avvicina sensibilmente alla salvezza.

Risultati

  • Hellas Verona-Brescia 2-2 (14′, 60 Faraoni; 19′ Torregrossa, 43′ Martella)
  • Benevento-Carpi 3-1 (1′ Improta, 39′ Maggio, 69′ rig. Viola; 16′ Vitale)
  • Crotone-Perugia 2-0 (35′ Simy, 81′ Barberis)
  • Venezia-Cittadella 1-1 (60′ Modolo; 90′+1 Panico)
  • Spezia-Salernitana 2-1 (58′ Mora, 90′+4 Capradossi; 43′ Đurić)
  • Livorno-Cremonese 1-3 (77′ Luci; 25′ Castrovilli, 52′, 90′+1 Croce)
  • Padova-Ascoli 1-2 (44′ Capello; 41′ rig. Ninković, 57′ Rosseti)
  • Lecce-Cosenza 3-1 (5′ Tabanelli, 60′, 64′ La Mantia; 2′ Garritano)
  • Pescara-Palermo 3-2 (6′ Del Grosso, 68′ Memushaj, 86′ Scognamiglio; 15′ Moreo, 37′ Pirrello)  
  • Riposo: Foggia

Classifica

Profilo Twitter Lega B

Prossimo turno

Venerdì 5 aprile, ore 21:00

  • Brescia-Venezia

Sabato 6 aprile, ore 15:00

  • Carpi-Padova
  • Cittadella-Livorno
  • Foggia-Spezia

ore 18:00

  • Perugia-Benevento

Domenica 7 aprile, ore 15:00

  • Ascoli-Pescara
  • Cremonese-Lecce

ore 21:00

  • Cosenza-Crotone

Lunedì 8 aprile, ore 21:00

  • Palermo-Hellas Verona

Riposa

  • Salernitana

Domani si torna già in campo, con l’anticipo tra Brescia e Venezia. Siamo pronti a vivere un altro grande weekend all’insegna della Serie B, buon campionato a tutti!

© RIPRODUZIONE RISERVATA