CalcioSport

Serie B, il racconto della 4ª giornata: l’Hellas Verona si prende il primo posto

Nel weekend si è disputata la quarta giornata del campionato cadetto: l’Hellas Verona vince il big match con il Crotone e si prende il primato solitario in classifica, sfruttando la sconfitta del Cittadella contro lo Spezia. Vincono anche Palermo, Benevento, Pescara e Lecce; primi punti guadagnati da Carpi e Livorno, che pareggiano rispettivamente contro Brescia e Cosenza.

La quarta giornata di Serie B si è aperta venerdì sera, con l’anticipo che ha proposto il derby campano tra Benevento e Salernitana. Al “Ciro Vigorito”, i padroni di casa hanno surclassato la squadra di Colantuono per 4-0. Apre le marcature Christian Maggio alla mezz’ora del primo tempo, poi nella parte finale della ripresa gli uomini di Bucchi dilagano con le reti di Improta (74′), Insigne (89′) e Asencio (96′). Vittoria convincente degli “Stregoni”, che salgono così a 7 punti in classifica; la Salernitana rimane a quota 5.

(PHOTO CREDITS: goal.com)

Nella giornata di sabato, le maggiori attenzioni erano rivolte al big match tra Crotone e Hellas Verona. Gli scaligeri espugnano l’ “Ezio Scida” grazie al gol di Henderson nel primo tempo, e al mancino di Colombatto al 57′, che non lascia scampo a Festa. Inutile la rete di Firenze, che a cinque minuti dalla fine aveva riacceso le speranze dei calabresi. Il Crotone di Stroppa rimane a 6 punti, mentre l’Hellas Verona di Grosso si prende la testa della classifica, approfittando del passo falso del CittadellaI veneti infatti, cadono in casa dello Spezia: al “Picco”, è decisivo un gol di Crimi a inizio ripresa. Ha influito e non poco l’espulsione di Panico al 38′, che ha costretto gli ospiti a giocare più di metà gara in inferiorità numerica. Il Cittadella di Venturato rimane così a 9 punti in classifica, mentre lo Spezia di Marino porta a casa tre punti preziosi che lo proiettano a quota 6, uno in più del Lecce. I pugliesi vincono all’ultimo respiro in rimonta contro il Venezia: al “Via Del Mare”, gli ospiti passano in vantaggio al 60′ con Di Mariano, poi ci pensa Lombardi che al 73′, e in pieno recupero, regala i primi tre punti in campionato alla squadra di Liverani.

(PHOTO CREDITS: gazzetta.it)

Il Venezia di Vecchi rimane a tre punti in classifica e viene agganciato dal Brescia, che non va oltre l’1-1 con il Carpi. Al “Cabassi”, i lombardi passano in vantaggio al 13′ grazie all’autogol di Frascatore; al 28′ Arrighini fissa il risultato in parità. Gli emiliani ottengono così il primo punto in campionato, ma rimangono comunque al penultimo posto in classifica. Primo punto conquistato anche per il Livorno di Alessandro Lucarelli, che al “San Vito-Gigi Marulla” di Cosenza strappa il pareggio in extremis. Al vantaggio iniziale dei padroni di casa ad opera di Tutino, risponde all’85′ Giannetti, che con un colpo di testa evita un’altra sconfitta ai toscani.

(PHOTO CREDITS: corrieredellosport.it)

Nella parte alta della classifica troviamo il Palermo e la sorpresa Pescara. I siciliani, al “Renzo Barbera”, superano agevolmente per 4-1 il Perugia. Bellusci porta in vantaggio i padroni di casa al quarto d’ora del primo tempo, mentre Nestorovski sigla il raddoppio pochi minuti dopo. Nella ripresa, un gol di Trajkovski e un rigore ancora di Nestorovski chiudono la partita. Nel finale il gol di Dragomir non evita la sconfitta agli umbri allenati da Alessandro Nesta, che rimangono fermi a 4 punti in classifica. Il Palermo di Tedino sale invece a 10 punti, insieme al Pescara. Gli abruzzesi battono di misura il Foggia: tra le mura amiche dell’ “Adriatico”, un colpo di testa di Gravillon nel secondo tempo consente alla squadra di Pillon di ottenere la seconda vittoria su altrettante partite in casa. Il Foggia di Grassadonia non riesce ad ottenere punti utili per diminuire la penalizzazione, che segna ancora un -5.

(PHOTO CREDITS: lanazione.it)

Il match della domenica tra Padova e Cremonese, l’ultimo di questo quarto turno del campionato cadetto, termina per 1-1. I padroni di casa chiudono in vantaggio la prima frazione di gioco grazie ad un gol del solito Clemenza; nella ripresa, a nove minuti dalla fine, sugli sviluppi di un corner Claiton trova la deviazione vincente che vale il definitivo pareggio. Il Padova di Bisoli sale così a 5 punti, mentre la Cremonese di Mandorlini raggiunge quota 6.

Risultati

Benevento-Salernitana 4-0 (30′ Maggio, 74′ Improta, 89′ Insigne, 96′ Asencio)

Pescara-Foggia 1-0 (73′ Gravillon)

Carpi-Brescia 1-1 (28′ Arrighini; 13′ aut.Frascatore)

Crotone-Hellas Verona 1-2 (85′ Firenze; 14′ Henderson, 57′ Colombatto)

Lecce-Venezia 2-1 (73′, 91′ Palombi; 60′ Di Mariano)

Palermo-Perugia 4-1 (14′ Bellusci, 18′, 68′ Nestorovski, 58′ Trajkovski; 79′ Dragomir)

Spezia-Cittadella 1-0 (48′ Crimi)

Cosenza-Livorno 1-1 (35′ Tutino; 84′ Giannetti)

Padova-Cremonese 1-1 (26′ Clemenza; 81′ Claiton)

Classifica

1) Hellas Verona 10

2) Cittadella 9

3) Palermo 8

4) Pescara 8

5) Benevento 7

6) Cremonese 6

7) Crotone 6

8) Spezia 6

9) Lecce 5

10) Salernitana 5

11) Padova 5

12) Perugia 4

13) Ascoli 4

14) Brescia 3

15) Venezia 3

16) Cosenza 2

17) Livorno 1

18) Carpi 1

19) Foggia -5

Prossimo turno

Martedì 25 settembre ore 21:00

Brescia – Palermo

Cittadella – Benevento

Salernitana – Ascoli

Livorno – Lecce

Perugia – Carpi

Hellas Verona – Spezia

Pescara – Crotone

Mercoledì 26 settembre ore 19:00

Cremonese – Cosenza

Ore 21:00

Foggia – Padova

 

Paolo Trotta

Back to top button