Serie C, un tris di sfide da non perdere

Archiviato il primo round, con i tre consueti anticipi per girone, va in scena domani il secondo atto della terza categoria calcistica italiana.

La settimana è trascorsa con i primi (affrettati, ndr) bilanci, le immancabili recriminazioni, piacevoli conferme e interessanti novità emerse dai trenta campi. Il menù del secondo turno di Serie C è, al solito, vasto e sfizioso: ecco per voi la presentazione dei tre “antipasti” di giornata.

Serie C, Girone A: Pianese-Arezzo

Davide contro Golia. Visto da fuori, eccolo il prequel della sfida tra “zebrette” ed amaranto. Un piccolo borgo che nulla ha da perdere contro una città che vuole, fortissimamente vuole, riprendersi un posto nella cadetteria che manca da ben undici anni. La prima di campionato ha confermato quanto sarà nel destino delle due compagini in questa stagione: per i bianconeri, duro impatto con la categoria e sconfitta all’inglese al cospetto della Pro Vercelli, tutto facile per l’Arezzo col neopromosso Lecco. Match senza storia, dunque? Non resta che aspettare.

serie-c-pianese
Pro Vercelli-Pianese 2-0 (Credit: Pagina Facebook Pianese Calcio)

Serie C, Girone B: Piacenza-Modena

È il derby dei ducati, trentasei partecipazioni al massimo torneo calcistico nostrano in due valgono come dote e come rassicurazione. Non è una gara come le altre, né dalle parti del Panaro né per chi si affaccia sulla Via Emilia. È una partita da vincere, così come faresti se incontrassi la Spal, la Reggiana, non ti dico il Bologna. Per chi ha conosciuto momenti duri e bui, fallimenti, addirittura radiazioni, il derby del “Garilli” è però, prima di tutto, il derby di chi è vivo e ce l’ha fatta, di chi torna, finalmente, dalle carte bollate al gesso delle righe del campo. Come dire: il bello del calcio.

serie-c-piacenza
Il Piacenza affronterà i rivali del Modena (Credti: LaPresse)

Serie C, Girone C: Paganese-Monopoli

Se a Pagani la sconfitta patita a Viterbo brucia ancora, in casa biancoverde si lavora come pompieri per gettare acqua sul fuoco dei facili entusiasmi provocati dalla buona partenza dei pugliesi. Su entrambi i fronti la parola d’ordine è una sola: concretezza. Ne servirà molta agli azzurrostellati salernitani per navigare verso porti tranquilli ed evitare complicazioni; altrettanta sarà necessaria per dare la giusta collocazione alle ambizioni del Monopoli, che non si nasconde e che un pensierino da guastafeste lo accarezza eccome. Con un occhio al meteo, il match è da tripla: su questo non ci piove.

serie-c-paganese
Paganese-Monopoli (Credit: Paganese Calcio)

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA