Calcio

Serie C, Sambenedettese verso i playoff con l’ombra del fallimento

Non è una situazione semplice quella che si sta vivendo a San Benedetto del Tronto. Una stagione di livello ha portato la Sambenedettese al nono posto in classifica e al conseguente accesso alla post-season con vista promozione. D’altro canto però, i rossoblù si trovano a dover fare i conti con un fallimento già annunciato.

L’imperativo dunque è quello di trovare il prima possibile degli investitori che possano rilevare la squadra. I tempi infatti sono stretti e si deve procedere entro la scadenza dell’iscrizione al prossimo campionato di Serie C. La data di tale evento è fissata per il 10 Giugno e qualora non si riuscisse a restare nei termini, la società sarebbe costretta a ripartire dai dilettanti.

Tra play-off e penalizzazioni, la stagione della Sambenedettese

La Sambenedettese ha raggiunto con merito gli spareggi per la promozione, ma come detto si trova a fare i conti con una situazione piuttosto precaria fuori dal campo. Già nel corso della stagione infatti, i rossoblù hanno patito una penalizzazione di 4 punti per via di inadempienze amministrative che erano costate l’inibizione a Domenico Serafino, ormai ex presidente della Samb. Di conseguenza, dai 54 punti regolarmente ottenuti sul campo si è passati a 50, bottino che alla fine non ha influito molto sulle posizioni di classifica.

In settimana è arrivata la temuta sentenza: il tribunale di Ascoli Piceno ha decretato il fallimento. A nulla è valsa la richiesta di concordato presentata per provare a risanare i debiti. In seguito alla sentenza, i giudici hanno nominato tre curatori fallimentari, i commercialisti Franco Zazzetta, Massimiliano Pulcini e l’avvocato Francesco Voltattorni. Saranno loro a guidare la Sambenedettese da qui alla fine della stagione e poi si vedrà cosa riserverà il futuro.

I possibili acquirenti

Al momento si sarebbe fatto avanti più di un possibile acquirente per rilevare la squadra di San Benedetto del Tronto. Tuttosport aveva riportato fin da subito l’interesse da parte di Kim Dae Jung, ex socio di Serafino, e quello di Gianni Moneti, in passato già presidente della Samb. Più avanti, in settimana, ha espresso la volontà di scendere in campo per salvare la società anche Manolo Bucci. Come riportato dal Corriere Adriatico, l’ex presidente avrebbe già pronto un programma a lungo a termine.

Inutile sottolineare l’importanza di un intervento tempestivo. Qualora non dovesse concludersi nessuna procedura di acquisto infatti, la Sambenedettese sarebbe costretta a ripartire dai dilettanti. I tempi per l’iscrizione al prossimo campionato di Serie C sono piuttosto stretti, la scadenza è fissata per il 10 Giugno, ma probabilmente verrà fuori una soluzione.

Intanto stasera la Sambenedettese sarà impegnata nei play-off

Alle 17.30 l’arbitro Daniele de Tommaso di Rimini darà il via alla post-season della Sambenedettese. I rossoblù infatti saranno impegnati in trasferta contro il Matelica nel primo turno dei play-off. La gara sarà trasmessa in diretta televisiva su Sky Sport, canale 255, e in streaming su Eleven Sports.

Maria Laura Scifo

Seguici su Metropolitan Magazine

Seguici su Facebook

Crediti foto: Sambenedettese Calcio | Facebook

Back to top button