CalcioSport

Serie C tra radiazioni e penalizzazioni

Si inizia ad assestare la situazione in Serie C dopo i pesanti interventi della Federazione.

Le radiazioni di Matera e Pro Piacenza e le pesanti penalizzazioni per Cuneo e Lucchese riportano un po’ di ordine. Ciò nonostante il campionato ormai non sarà più regolare.

Il più colpito dalla mannaia federale è il Girone A. dove il Pro Piacenza, il giorno dopo la farsa del 20-0 di Cuneo è stato radiato. Il Cuneo stesso e la Lucchese hanno subito una ulteriore penalizzazione di 8 punti. Ora il Cuneo paga 15 punti la Lucchese 16.

In testa alla classifica intanto si è issata l’Entella Chiavari,

naturale favorita del raggruppamento. I liguri, con cinque partite in meno guidano la classifica a pari punti con l’Arezzo. Staccati di tre punti la Pro Vercelli due partite in più dell’Entella e il Piacenza, quattro. In coda, sparito il Pro Piacenza, le penalizzate Cuneo e Lucchese.

Nel Girone B la situazione più regolare,

tutte e venti le squadre sono in corsa e non ci sono state radiazioni. Conduce la classifica il Pordenone con 7 punti di vantaggio sulla Triestina e 8 sulla Feralpi Salò a parità di gare giocate. In lotta per salvarsi Albinoleffe e Fano a quota 28, Giana Erminio 26 Virtus Verona 25.

Nel girone C invece sono rimasti in diciotto,

le radiazioni hanno riguardato il Matera, mentre la Paganese è nettamente ultima e ha bisogno di un miracolo per giocare almeno i playout. In testa la Juve Stabia ha 6 punti in più del Trapani pur avendo giocato una gara in meno.

Mercoledì 27 intanto scattano i quarti di finale di Coppa Italia di categoria. Monza-Imolese e Vicenza-Gozzano le partite, seguite giovedì 28 da Trapani-Potenza. Il Pisa invece aspetta la vincente di Teramo-Viterbese in programma anch’essa mercoledì.

Back to top button