CalcioSport

Serie D, il punto sul campionato dopo la penultima partita dell’anno

Anche la penultima partita dell’anno è andata in archivio. Tra sorprese e solite conferme andiamo a fare il punto sulla stagione dopo la 16a giornata di campionato (18a gironi B e C).

La Serie D è ormai arrivata al giro di boa. Manca infatti solo una partita alla fine del girone di andata, dopodiché ci si vedrà nel 2020. Tra sorprese e solite conferme facciamo il punto sulla stagione dopo la penultima partita dell’anno.

Serie D, il punto sul campionato nei gironi A-B-C

Il Girone A si conferma, come sempre, come uno dei più equilibrati della categoria. Al comando c’è la Sanremese (0-3 al Verbania) che comanda la graduatoria con 30 punti. Subito dietro, rispettivamente a quota 29 e 28, ci sono Prato (2-0 al Chieri) e Lucchese (0-1 al Bra). Pirotecnico 3-3 nel big match di giornata tra Caronnese e Casale. I rossoblu e i bianconeri salgono a quota 25, raggiungendo al quarto posto il Fossano, sconfitto in casa, per 1-2, dal Savona. In fondo alla classifica, sempre la Lavagnese che perde di misura, in casa, contro il Real Forte Querceta.

Nel Girone B comanda incontrastatamente la Pro Sesto che sale a quota 43 il classifica, mantenendo inalterato il distacco di 5 punti che la separa dal Legnano che batte 0-1 la Folgore Caratese e sale a quota 38. Scanzorosciate e Seregno non vanno invece oltre l’1-1 con Arconatese e Sondrio. Milano City e Dro sempre più ultime, a quota 11 punti, dopo 18 partite.

Il Girone C ha un solo padrone: il Campodarsego. I biancorossi, nonostante il pareggio per 0-0 contro il Mestre mantengono intatto il loro primo posto a quota 39 punti. Subito dietro, a 6 lunghezza di distanza, c’è il Legnago Salus che rosicchia due punti alla capolista battendo in casa, per 2-0, il Chions. Il Cartigliano invece non va oltre l’1-1 con il Caldiero Terme, mentre l’Adriese passeggia contro il Villafranca, 5-1 il risultato finale. Nei bassifondi della classifica riemerge il San Luigi che, pur rimanendo in ultima posizione, batte 3-2 il Vigasio, diretta concorrente per la salvezza, e si porta a -1 dalla zona playout.

Il Campodarsego festante dopo un gol (Photo Credit: pagina FB Campodarsego Calcio 1974)

Il punto sul campionato nei gironi D-E-F

Come quello C, anche il raggruppamento D ha un solo padrone: si tratta del Mantova che batte 3-0 il Ciliverghe e sale a quota 38 in classifica proseguendo quindi imperterrita la sua marcia verso il ritorno nel professionismo. Tiene il passo dei virgiliani il Fiorenzuola che vince 1-0 in casa contro la Savignanese e mantiene inalterati i 6 punti di distacco dalla vetta. In fondo alla classifica proprio gialloneri e gialloblu che occupano rispettivamente penultimo e ultimo posto a quota 12 e 11 punti.

Nel Girone E continua a vincere il Monterosi che batte 1-0 il Cannara e sale a quota 35 punti in classifica. Al secondo posto, a quota 32, troviamo invece il Grosseto che annienta con un sonoro 4-0 il malcapitato San Donato Tavernelle. Al terzo posto lo Scandicci che batte 0-1 la Sangiovannese e sale a quota 31 in graduatoria. Sempre ultimo il Tuttocuoio che perde 1-2 in casa contro il Grassina e rimane fermo a quota 9 punti dopo 16 partite.

Nel Girone F prende il largo il S.N. Notaresco che batte 1-0 la Sangiustese e sale a quota 43 in classifica, a +10 sulla Recanatese che sembra aver smarrito la via della vittoria. I leopardiani infatti conquistano solo un punto sul campo del Vastogirardi che ferma i giallorossi sul 2-2. Dell’ennesimo passo falso della seconda della classe ne approfitta il Matelica che batte 2-0 l’Olympia Agnonese e si porta a -2 dal secondo posto. Jesina e Cattolica sempre a braccetto in fondo alla classifica.

Il S.N. Notaresco primo in classifica nel Girone F (Photo Credit: pagina FB SN Notaresco 2018)

Serie D, il punto sul campionato nei gironi G-H-I

La Turris sembra avere il pieno controllo del Girone G. 1-2 al Trastevere nel big di giornata e primato consolidato a quota 38 punti. Al secondo posto c’è l’Ostia Mare Lido che batte 2-0 il Portici e mantiene intatta la distanza di 4 punti che la separano dai campani. Perde terreno il Sassari Latte Dolce che non va oltre lo 0-0 contro il Muravera. In fondo alla graduatoria risorge il Città di Anagni che batte 1-2 il Lanusei e raggiunge la zona playout lasciando l’ultimo posto all’Academy Ladispoli.

Nel Girone H continua la contesa a distanza tra Bitonto e Foggia. I primi (1-1 con sul campo della Gelbison) guidano la classifica con 34 punti, i secondi invece (0-1 contro il Francavilla) occupano la seconda piazza a quota 32. Terza posizione per il Sorrento che sale a quota 30 battendo in trasferta il Gladiator. Male il Grumentum Val D’Agri che finisce in zona retrocessione perdendo 2-0 sul campo del Fasano. Lascia invece la suddetta zona il Nardò che vince 0-1 ad Agropoli relegando all’ultimo posto proprio i campani.

Infine il Girone I dove il Palermo (0-1 sul campo del Castrovillari) guida la classifica con 40 punti, 5 in più del Savoia (0-1 sul campo del Troina). Male invece il Città di Acireale che perde 2-3, in casa, contro il Giugliano e viene raggiunta al terzo posto dal Licata (1-1 contro il Roccella). All’ultima posto, a quota 8 punti dopo 16 partite, la solita Palmese.

ARTICOLO PRCEDENTE SERIE D

Nicola Patrissi

"Non è tanto chi sei, quanto quello che fai che ti qualifica". Giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Basilicata. Laureato in Lettere Moderne. Amo la scrittura, la fotografia ed il calcio.
Back to top button