9.6 C
Roma
Ottobre 31, 2020, sabato

Serie D, tanti risultati inattesi e cambi al vertice

- Advertisement -

In Serie D, tra chi ha festeggiato la promozione (Lecco), chi vi si avvicinato (Como), e chi l’ha mancata perdendo (Bari), è venuta fuori un’altra domenica incredibile.

Alla fine del campionato di Serie D mancano solo quattro giornate, ma non si riducono le sorprese, anzi. Ecco cosa è avvenuto nell’ultimo weekend nei vari gironi.

Girone A – Il Lecco festeggia la “C” vincendo

Il Lecco batte il Milano City in casa con lo score di 3-1, e si regala una bella festa per la promozione appena conquistata domenica scorsa, proprio davanti al suo pubblico. La Sanremese, invece, pur rimanendo seconda, cade in trasferta pesantemente con il Bra, che la supera con un secco 3-0. Il Ligorna batte la Fezzanese sul proprio campo per 4-2 e rafforza la sua candidatura per i play-off, mentre l’Arconatese, con il 3-1 rifilato in casa al più quotato Sestri Levante, fa un passo in avanti in chiave salvezza. Così le altre gare: Borgosesia – Borgaro Nobis 5-2; Casale – Pro Dronero 2-2; Folgore Caratese – Chieri 1-0; Inveruno – Stresa 1-2; Lavagnese – Savona 0-2.

Girone BIl Como torna primo in classifica da solo

L’ultimo weekend ha scritto una pagina importantissima per le sorti del campionato. Il Como è andato a prendersi i tre punti sul campo del Caravaggio realizzando l’unico gol della gara, mentre il Rezzato ha battuto il Mantova con lo stesso punteggio. Ora i comaschi sono in testa alla graduatoria, con il Mantova distaccato di due lunghezze. Nei piani bassi della classifica, fa festa intanto il Darfo Boario, che vince in casa contro il Villa d’Almé per 1-0, e si porta fuori dalla zona play-out. Gli altri risultati del turno: Caronnese – Scanzorosciate 2-1; Pro Sesto – Pontisola 1-0;Seregno – Legnago Salus 2-1; Sondrio – Ambrosiana 4-3; Villafranca – Olginatese 3-3; Virtus Bergamo – Ciserano 1-0.

La Virtus Bergamo (Photo credit: www.virtusbergamo1909.it)

Girone CPromozione ora in bilico per tre squadre

Giornata ricchissima di eventi, quella che si è giocata domenica scorsa. Si comincia con l’Arzignano Valchiampo, il quale va KO sul campo del Cjarlins Muzane con il punteggio di 4-3, eppure conserva la testa della classifica per un pelo. L’Adriese, infatti, che pure avrebbe potuto approfittarne, impatta con il risultato di 1-1 sul campo dell’Este. A festeggiare, allora, è l’Union Feltre, che con il minimo scarto passa sul campo del Chions, e si inserisce in seconda posizione, ad un solo punto dalla capolista. Le vittorie, infine, del Tamai sul campo del Belluno per 2-1, e della Clodiense, su quello del Bolzano per 1-0, pesano in chiave salvezza diretta e play-out. Gli altri finali di giornata: Cartigliano – Montebelluna 0-2; Delta Rovigo – Levico Terme 1-1; Sandonà – Campodarsego 0-2; Trento – St. Georgen 3-2.

Girone D – Tanti pareggi ed il vertice non cambia

Nel quarto girone della Serie D, la Pergolettese, prima in classifica, passa indenne sul campo del Pavia, dove pareggia per 0-0-. Reti inviolate anche tra Reggio Audace e Modena, e la classifica, in virtù di questi pareggi, non cambia volto nelle prime posizioni. L’unica a fare passi in avanti in zona play-off è il Fanfulla, che in casa batte con il risultato di 2-1 l’OltrepoVoghera. In una giornata con tanti pareggi, spicca la vittoria dell’Axys Zola in trasferta contro il Ciliverghe Mazzano per 2-0. I tre punti gli permettono di allontanarsi con decisione dalla zona play-out. Così gli altri match: Calvina – San Marino 1-1; Classe – Vigor Carpaneto 1-1; Crema – Mezzolara 3-3; Fiorenzuola – Lentigione 1-3; Sasso Marconi – Adrense 0-0.

L’Axys Zola (Photo credit: pagina FB Zola Predosa Calcio)

Girone E Pianese da urlo riesce ad allungare in cima

La Pianese accelera per lasciare, alla fine di questa stagione, la Serie D, per gettarsi poi nel calcio professionistico. I bianconeri, infatti, battono in trasferta il Gavorrano per 1-0, e si portano a cinque punti di vantaggio rispetto al Ponsacco, che invece, in casa, contro il San Donato Tavarnelle, non va oltre il pareggio senza reti. Non mollano intanto in coda, il Real Forte Querceta e lo Scandicci, che vincono rispettivamente contro Montevarchi (2-1), e Massese (2-0), e continuano a sperare nella salvezza diretta. Così le altre sfide: Cannara – Sangimignano 1-0; Ghivizzano Borgoamozzano – Bastia 1-1; Seravezza – Sangiovannese 3-0; Tuttocuoio – Trestina 0-0; Sinalunghese – Prato 1-4; Viareggio – Aglianese 0-3.

Girone FPer le prime tre in classifica solo pareggi

Il Cesena vuole lasciare presto la Serie D, tuttavia domenica scorsa, in casa, non è riuscito a battere il Montegiorgio, con il quale ha chiuso sul punteggio di 1-1. E’ andata comunque bene, perché anche il Mantova è inciampato in un 3-3 casalingo contro lo Jesina, che alla fine diventa “fastidioso” per le proprie aspettative. E’ finita con lo stesso punteggio anche FrancavillaRecanatese, con gli ospiti che rimangono padroni della terza posizione in classifica. Chi invece è sceso in campo con la giusta convinzione è stato l’Avezzano, che sul proprio terreno di gioco ha piegato per 1-0 l’Isernia, ma anche il Forlì, che in trasferta contro il Notaresco, ha conquistato i tre punti, superandolo per 2-0. Le altre gare sono finite in questo modo: Agnonese – Campobasso 1-1; Castelfidardo – Pineto 0-1; Giulianova – Vastese 1-2; Sammaurese – Savignanese 1-2; Sangiustese – Sancataldese 2-1.

Tifosi della Jesina (Photo credit: pagina FB Jesina Calcio)

Girone GRallenta il Lanusei ed avanza l’Avellino

La capolista Lanusei, che a quattro giornate dalla fine conduce la classifica con cinque punti di vantaggio, nell’ultima giornata ha racimolato un solo punto dalla trasferta sul campo della Vis Artena, chiudendo il match con il punteggio di 2-2. L’Avellino, invece, è riuscito a battere fuori casa il Trastevere con lo score finale di 2-0, potendo così avvicinarsi alla formazione sarda. Parlando di chi lotta per la salvezza, da sottolineare la vittoria della Torres, in casa, contro l’Albalonga, superata con un eloquente 3-0. La Lupa Roma, infine, in cerca di un miracolo per centrare almeno i play-out, ha superato per 2-1 l’Anzio, in casa. Le altre gare sono terminate così: Castiadas – Sassari Latte Dolce 1-4; Aprilia – Flaminia 0-0; Budoni – Città di Anagni 0-0; Cassino – Monterosi 1-3; Latina – Ladispoli 4-2; Ostiamare – SFF Atletico 1-1.

Girone HL’AZ Picerno ad una vittoria dai professionisti

L’AZ Picerno batte in casa il Pomigliano per 3-0, e complice il pareggio a reti inviolate ottenuto dall’Audace Cerignola sul campo del Gelbison Vallo della Lucania, accelera in maniera decisa alla testa del penultimo girone della Serie D. Domenica prossima, la capolista potrebbe già festeggiare il salto di categoria. Spostando lo sguardo verso le zone basse della graduatoria, è da applausi il match giocato dal Nola sul campo dell’Altamura, dal momento che i bianconeri strappano i tre punti imponendosi con il risultato di 2-1. Ora la salvezza diretta, dista solamente un punto. Così nel resto del weekend: Andria – Città di Fasano 2-1; Gravina – Savoia 0-1; Nardò – Gragnano 1-1; Francavilla – Taranto 2-1; Sarnese – Sorrento 0-3; Granata – Bitonto 1-2.

L’Altamura Team (Photo credit: pagina FB ASD Team Altamura)

Girone IIl Bari cade e la Turris avanza veloce

Nell’ultimo girone della Serie D, si sarebbe potuto festeggiare il passaggio alla Serie superiore del Bari, ed invece i galletti pugliesi perdono sul campo della Nocerina per 1-0, nella giornata in cui la Turris, seconda a sei punti dalla prima in classifica, centra la vittoria numero 19 della stagione, battendo in trasferta per 1-0 il Gela. Nella lotta per rientrare nei possibili play-off, intanto, si inserisce il Portici, che vince in casa per 2-1 contro la Cittanovese, e sfrutta al meglio il passo falso dell’Acireale. Gli altri risultati: Città di Messina – Acireale 2-0; Castrovillari – Locri 3-0; Igea Virtus Barcellona – Rotonda 0-0; Roccella – Sancataldese 0-4; Troina – Messina 1-0; Palmese – Marsala 3-2.

La Cittanovese (Photo credit: pagina FB Cittanovese calcio)

(Photo credit in evidenza: pagina FB Reggio Audace F.C.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
Adriano Fiorini
"Lo sport va a cercare la paura per dominarla, la fatica per trionfarne, la difficoltà per vincerla." (cit. Pierre De Coubertin). C'è allora qualcosa di più bello da raccontare?
- Advertisement -

Continua a leggere

Covid, il premier Conte annuncia il blocco dei licenziamenti fino a marzo

Il premier Conte ha annunciato ai sindacati il blocco dei licenziamenti fino alla fine di marzo. Ci...

Chi è Paolo Brosio, il nuovo concorrente del Gf Vip 5

Questa sera, dopo un'attesa lunghissima a causa della sua positività e seguente ricovero causa Covid, Paolo Brosio...
- Advertisement -

Ultime News

Gervinho contro Hakimi sfida tra velocisti in Inter-Parma

Domani alle ore 18:00 allo stadio "Giuseppe Meazza" in San Siro scenderanno in campo Inter e Parma....

Campionato primavera femminile: le ragioni della sospensione

Dopo appena 4 giornate, è costretto a fermarsi il campionato primavera femminile di calcio. L'aumento del numero dei contagi a causa del...

Serie C, pronostici e quotazioni dell’8a giornata

Inizia la marcia di avvicinamento al weekend venturo che vedrà impegnate le compagini di Serie C. Match...

Serie D, questi i pronostici della 6°/7° giornata di campionato

Mentre l'Italia si appresta, con molta probabilità, ad affrontare un nuovo lockdown nazionale, i campionati di calcio,...

Jamie Vardy, quella strana frase sui suoi parastinchi…

Ci aveva pensato sua moglie, Rebekah Vardy, a renderlo noto, al tempo, con un ridondante post su...
- Advertisement -

8 BALL POOL APK for android