CalcioSport

Serie D, promossi e bocciati della 23a/26a giornata

Serie D, va in archivio la 23a/26a giornata di campionato. Proviamo a capire chi possono essere i promossi ed i bocciati dell’ultimo weekend…

Serie D sempre ricca di risultati a sorpresa ed anche nell’ultimo weekend di gara, sotto questo punto di vista, la quarta serie non ha deluso. Stiliamo le pagelle dei nove gironi, tra promossi e bocciati…

Girone A

Promossi – Prato: batte la Fezzanese in trasferta e si riprende la prima posizione, in un girone che non regala nulla a nessuno. Va bene, ha vinto solo una battaglia, non ancora la guerra, ma quanto fatto nell’ultimo weekend, è ciò che occorreva. Ghiviborgo: l’obiettivo è provare a salvarsi, senza il pericoloso epilogo rappresentato dai play-out. La vittoria strappata sul campo del Bra per 4-3, è una prova di forza da sottolineare. Avanti così.

Bocciati – Lucchese: va bene, il Casale non è mai un avversario semplie da affrontare, ma per salire in Serie C non si possono sbagliare gli scontri diretti. Ci sono ancora molte gare, i rossoneri si rifaranno, ma serve qualcosa in più. Vado: i play-out sono a due punti, ma la sconfitta subita in casa contro il Ligorna era da evitare. Se ne riparla dalla prossima settimana, migliorando (in fretta) quello che si è sbagliato ieri.

Girone B

Promossi – Castellanzese: battere la prima in classifica, non è facile per nessuno, giusto sottolineare la bella prova di mister Mazzoleni. La salvezza si guadagna proprio con gare così. Tritium: bella la vittoria con il Seregno, che serve (e non poco), per rientrare nella zona play-off. Bravo Personé per la sua doppietta, realizzare due rigori nello stesso match, non è sempre facile.

Bocciati – Milano City: persa un’altra occasione per provare ad allontanarsi dalla zona a retrocessione diretta. Le gare interne dovrebbero essere interpretate meglio di quanto avvenuto ieri. NibionnOggiono: pareggiare in casa con l’ultima in classifica, equivale a dire di aver perso un’occasione. Chiariamoci, la neopromossa sta facendo benissimo, ma sbagliati sono eventuali cali in questa fase della stagione.

Girone C

Promossi – Ambrosiana: per la fine mancano ancora tante giornate e tutto può ancora accadere. Ottimo vincere con la prima in classifica, sognare la promozione è ancora possibile, giocando così. Chions: ci sarà da lottare fino alla fine per conquistare la permanenza in Serie D, ma il Chions dimostra voglia e capacità per riuscirci, vincendo lo scontro diretto con il Delta Porto Tolle in trasferta.

Bocciati – Cartigliano: non è la fine del mondo pareggiare per 3-3 in trasferta con una squadra pericolante come il San Luigi, ma nemmeno un gran merito. Per entrare nei play-off, occorre sfruttare tutte le occasioni. Domenica non è avvenuto. Este: quando si perde in casa con due gol di scarto, è necessario chiedersi se si è dato tutto nel modo corretto. Domenica si scende di nuovo in campo, l’Este dovrà farlo meglio di come avvenuto ieri.

Girone D

Promossi – Mantova: la capolista torna alla vittoria dopo 3 pareggi consecutivi e lo fa nella giornata in cui la prima inseguitrice perde. Vincere è sempre importante, oggi lo è stato un po’ di più. Vigor Carpaneto: la vittoria è la miglior risposta che può essere data ai tifosi, quando si è in piena corsa per agguantare la salvezza. Gli uomini di Rossini lo hanno fatto in casa di una diretta concorrente, giusto sottolinearlo.

Bocciati – Fiorenzuola: gara storta per gli uomini di Tabbiani, che cadono in casa contro il Calvina, squadra dai buoni valori, certo, ma non necessariamente imbattibile. Fatto ieri un passo indietro. Progresso: la sconfitta in casa contro la Sammaurese non è un episodio fortunato per i rossoblu. Si poteva fare meglio? L’impressione è che si potesse e dovesse.

Girone E

Promossi – Grosseto: la squadra toscana non vuole allontanarsi dalla vetta, anzi, nel mirino c’è la prima della graduatoria. Importante, allora, vincere in trasferta con il Bastia. San Donato Tavarnelle: nella giornata dai tanti pareggi, quello ottenuto dal San Donato Tavarnelle è da ritenere positivo, non fosse altro perché dall’altra parte del campo, c’era una temibile Follonica Gavorrano.

Bocciati – Monterosi: pareggiare in casa con l’undicesima in classifica, non è un gran risultato. La formazione può arrivare sino in fondo, ma queste frenate possono complicare il cammino. Tuttocuoio: la classifica non è incoraggiante, ma la vittoria, che manca al Tuttocuoio dal 3 novembre, non può sempre essere un miraggio.

Girone F

Promossi – Pineto: vincere contro il San Nicolò Notaresco e fare un bel passo in avanti verso la zona play-off, è materiale sufficiente per ricevere i complimenti al termine di questa giornata. Occorre continuità. Può arrivare. Cattolica: la 4a vittoria stagionale porta in dote al Cattolica altri 3 punti molto preziosi, per continuare a sperare di uscire dalla zona play-out e conferma che a volte, i miracoli sportivi, si possono realizzare.

Bocciati – Chieti: domenica è arrivata la sconfitta numero 14 e benché i play-out rimangano a portata di mano, serve qualcosa in più per centrarli. Matelica: va bene, il Campobasso è squadra di livello e pareggiarci contro non è necessariamente un demerito, ma non c’è dubbio che il Matelica doveva approfittare meglio, del passo falso della capolista.

Girone G

Promossi – Turris: vincere in trasferta contro il Portici, non è facile per nessuno. La Turris ci riesce, tenendo lontano gli inseguitori. Domenica positiva anche per questo. Trastevere: la squadra capitolina torna alla vittoria dopo 4 pareggi consecutivi e lo fa in casa del Sassari Latte Dolce. Non da tutti. Turno positivo.

Bocciati – Aprilia: la squadra pontina perde in casa contro il Ladispoli e la classifica si complica. Evitare i play-out è possibile e di tempo ce n’è, serve tuttavia un’altra mentalità. Città di Anagni: non vanno tolti i meriti al Muravera per la bella vittoria che conquista contro il Città di Anagni, ma alla formazione ciociara non possono certo essere dati premi, per la sua ultima gara interna.

Girone H

Promossi – Bitonto: la gara in trasferta contro il Gravina, nascondeva più di qualche insidia. Il Bitonto passa, raccogliendo 3 punti importanti, che danno continuità alla sua corsa per lasciare la Serie D a fine anno e volare verso professionismo. Foggia: quello del Taranto è un campo complicato per tutti, ma i Satanelli trovano il modo di capitalizzare al meglio, senza perdere ulteriore contatto con la prima della classe.

Bocciati – Taranto: quello contro il Foggia, era un test che non andava sbagliato, al di là della forza dell’avversario. La 9a sconfitta stagionale, suona molto come una bocciatura, per ruoli più importanti in classifica. Brindisi: la squadra di Ciullo si ferma sul pareggio con la Fidelis Andria, in una gara che (forse) in ottica classifica, era preferibile vincere. La graduatoria è molto corta, certi pareggi non aiutano.

Girone I

Promossi – Marsala: in questa fase della stagione non servono troppi giri di parole. Quello che occorre per salvarsi sono i punti ed il Marsala li conquista contro una pur temibile ACR Messina. Roccella: la formazione allenata da mister Galati vuole continuare a credere alla permanenza in Serie D, sia pure passando per i play-out. Il pareggio ottenuto domenica contro la seconda in classifica, ne è una (bella) conferma.

Bocciati – Troina: uscire dal campo dopo aver subito 5 gol, non fa piacere a nessuno, non dovrebbe sorprendere, dunque, ricevere in questi casi qualche critica, per crescere nel futuro. San Tommaso: chiariamoci, la penultima in classifica può certamente perdere contro la quinta forza del campionato, il problema è che per salvarsi servono punti con continuità. Peccato subire la 14a sconfitta stagionale.

(Photo credit in evidenza: APC Chions)

Articolo precedente

Seguici su:

Pagina Facebook Il calcio di Metropolitan

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter Ufficiale Metropolitan Magazine Italia

LND

Adv

Adriano Fiorini

"Lo sport va a cercare la paura per dominarla, la fatica per trionfarne, la difficoltà per vincerla." (cit. Pierre De Coubertin). C'è allora qualcosa di più divertente da raccontare?

Related Articles

Back to top button