Sport

Serie D, ecco chi comanda in solitudine in classifica

Il weekend della Serie D, ha contribuito a definire ancora meglio le gerarchie in classifica. Acireale e Palermo da sole al comando.

L’ultima giornata di Serie D, non ha certo deluso. In classifica c’è chi comincia a fissare le gerarchie, ma anche chi inizia interessanti testa a testa, come Acireale e Palermo. Ecco cosa è successo nell’ultimo turno…

GIRONE A – Il Ghiviborgo si conferma capolista

Nel primo girone della Serie D, causa allerta meteo, vengono rimandate le sfide Savona – Fezzanese e Ligorna – Lavagnese. A prendersi allora la scena, è il Ghivizzano Borgoamozzano, che in casa impatta per 1-1 contro la Lucchese, mantenendo, almeno per il momento, la prima posizione.

Pareggia anche il Real Forte Querceta con il Borgosesia in casa, e con i suo sette punti, si conferma terza forza del campionato. Le vittorie che incamerano invece il Prato ed il Fossano, sono importantissime, per avvicinarsi alle prime della classe.

Vado, Bra e Ligorna, intanto, subiscono ancora una sconfitta, e rimangono così, a chiudere la classifica.

GIRONE B – Il Seregno è senza freni

Nel quinto impegno in campionato, il Seregno si guadagna la quinta vittoria stagionale, tanto da guidare da sola a punteggio pieno la classifica.

A due punti di distanza, si ritaglia un posto da possibile protagonista il Sondrio, bravo a superare tra le mura amiche, e con il distacco minimo, la Virtus Bergamo.

Torna a vincere, dopo due pareggi, lo Scanzorosciate, riuscendo in questo modo, a mantenersi in zona play-off insieme alla Pro Sesto, che invece non va oltre il pareggio contro il Tritium, in casa.

In coda, vince soltanto l’Arconatese, dal momento che Dro e Castellanzese incassano una nuova sconfitta, mentre Milano City e Virtus Bolzano, si devono arrendere al segno “X”.

https://www.facebook.com/SeregnoCalcio/videos/388802868723097/
Il Seregno festeggia la quinta vittoria (Video credit: pagina FB Seregno Calcio)

GIRONE C – Prima in classifica è ancora il Cartigliano

La capolista Cartigliano, trasforma la quinta giornata di campionato, nella quarta vittoria in questo campionato di Serie D, riuscendo a piegare per 3-0, sul proprio terreno di gioco, il Delta Porto Tolle.

Anche il Cjarlins Muzane fa registrare la quarta vittoria dell’anno, ed ora insegue la capolista ad un punto. Nuova sconfitta per l’Ambrosiana, che dopo le prime tre vittorie in campionato, fa ora seguir due sconfitte consecutive.

Tra le ultime sei della classifica, fanno punti soltanto il Vigasio e l’Este, che pareggiano, rispettivamente, contro l’Union Clodiene ed il Legnago Salus; per le altre quattro (Chions, Montebelluna, Tamai e San Luigi), il quinto turno, si chiude con una sconfitta.

GIRONE D – Ancora una volta è un Mantova da applausi

Il Mantova rafforza la propria candidatura per la possibile vittoria di questo girone della Serie D, inanellando la quarta vittoria consecutiva, superando in trasferta la Vigor Carpaneto, con il punteggio di 3-1.

A seguire le orme della prima della classe, è la Correggese, che seppure distante di due punti, riesce a regolare fuori casa l’Alfonsine, con lo score di 2-0. Altre vittorie per gli inquilini dei piani alti, arrivano anche per Fanfulla, Crema e Mezzolara.

Sono soltanto sconfitte, quindi, per Sasso Marconi Zola, Vigor Carpaneto, Alfonsine, Savignanese, Sammaurese e Calvina, ovvero, per ultime sei della graduatoria. Ancora a zero punti, per chiudere, tanto la Sammaurese che il Calvina.

Un istante di Calvina-Mezzolara (Photo credit: pagina FB A.C. Calvina 1946)

GIRONE E – Grosseto da solo al comando

La quarta giornata di campionato del quinto girone della Serie D, regala le emozioni della sfida tra Grosseto e Ponsacco, con la squadra di casa che si prende i tre punti, ed il primato in classifica.

A due punti dalla formazione toscana, si conferma la laziale Albalonga, che pareggia in trasferta contro l’Aglianese. Nel gruppone a sette lunghezze, si inseriscono il Grassina, il Foligno e lo Scandicci, in virtù delle vittorie ottenute contro la Sangiovannese, la Trestina ed il San Donato Tavarnelle.

Dietro, il Tuttocuoio per de ancora e resta a zero punti, mentre Follonica Gavorrano, Pomezia, Flaminia, Cannara e Bastia, avanzano tutte di un punto.

GIRONE F – La Recanatese allunga in classifica

La Recanatese batte in trasferta il Cattolica San Marino, ed allunga la sua fila di vittorie, che ora sono quattro, come le giornate sin qui disputate in nel campionato di Serie D.

Il San Nicolò Notaresco, dal canto suo, costringe alla terza sconfitta stagionale l’Avezzano, ed in graduatoria fa segnare nove punti.

Si rilancia in zona play-off, intanto, il Campobasso, il quale supera la Vastese con il minimo scarto, grazie alla rete realizzata da Candellori, nel corso del secondo tempo.

Atletico Fiuggia, Olympia Agnonese e Jesina, muovono la classifica con un pareggio, pur restando in piena zona play-out, mentre è costretta alla sconfitta la Vastese, dal Campobasso.

Serie D
Esultanza del Chieti dopo un gol (Photo credit: pagina FB Chieti F.C. 1922)

GIRONE G – Turris imprendibile a punteggio pieno

La Turris batte in casa la “piccola” Città di Anagni per 2-0, e vola più in alto di tutti in classifica, forte dei suoi 12 punti, derivanti da quattro vittorie.

Il Cassino, che pure riesce a vincere nella quarta giornata di campionato di Serie D, si attesta a 10 punti in classifica, in seconda posizione. Dietro di lei, vince il Sassari Latte Dolce, ma anche il Trastevere, entrambe ora a 9 punti.

Mentre il Ladispoli continua a restare ultimo con zero punti in classifica, nelle ultime sei posizioni, fa punti solo il Lanusei, che in trasferta, sul campo del Latina, riesce a salvarsi con il punteggio di 1-1, dopo essere passata in svantaggio.

Per il resto, Muravera, Budoni, insieme al Città di Anagni ed all’Arzachena, non riescono ad evitare la sconfitta.

GIRONE H – Adesso guidano in tre

Nel caldissimo girone H della Serie D, dopo le prime quattro gare del campionato, sono tre le formazioni in testa a nove punti. Parliamo di: Brindisi, Città di Fasano e Taranto.

Tra queste, solo la seconda non riesce a fare sua la vittoria, come del resto sono costrette al pareggio, Gelbison Vallo della Lucania, Foggia e Gravina, queste ultime in zona play-off, ad eccezione dell’ultima.

Nelle ultime posizioni in classifica, fanno tre passi in avanti il Sorrento e la Fidelis Adria, le quali battono il Città di Fasano ed il Casarano. E’ ancora sconfitta, infine, per il Grumentum Val d’Agri, Francavilla e Nardò.

https://www.facebook.com/ssdFidelisAndria/videos/387127368628060/
Fidelis Andria – Casarano (Video credit: pagina FB Fidelis Andria)

GIRONE I – E’ ancora lotta a due in cima

Continua la danza a due nel primo gradino della classifica dell’ultimo girone della Serie D. Vincono, infatti, sia l’Acireale (4-2 contro il Troina), che il Palermo (3-1 al Marina di Ragusa), ed entrambe possono vantare di essere a punteggio pieno dopo quattro giornate.

Rimane con il piede pigiato sul gas, tuttavia, anche il Licata, che da solo, dopo aver vinto 2-1 in trasferta contro la Palmese, occupa la terza posizione in classifica. Bene fa anche la campana Savoia, che in casa supera per 1-0 il Marsala.

Tra le ultime sei in classifica, la Palmese rimane ferma a zero punti, ma vince la sua prima gara stagionale l’ACR Messina. La sua sfida contro il Castrovillari (vinta per 3-1), si trasforma nei primi tre punti stagionali.

(Photo credit in evidenza: pagina FB Chieti F.C. 1922)

Articolo precedente

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter Ufficiale Metropolitan Magazine Italia

LND

Adriano Fiorini

"Lo sport va a cercare la paura per dominarla, la fatica per trionfarne, la difficoltà per vincerla." (cit. Pierre De Coubertin). C'è allora qualcosa di più divertente da raccontare?
Back to top button