Politica

Sesta fumata nera per l’elezione del presidente della Repubblica: record voti Mattarella

Nuova fumata nera per l’elezione del presidente della Repubblica. Lo spoglio della sesta votazione è terminato senza particolari sorprese e novità. L’unico dato significativo è quello che vede Sergio Mattarella ottenere 336 voti nello scrutinio.

Gli astenuti sono stati 445 mentre le schede bianche sono state 106. Il pm Di Matteo ha ottenuto 41 voti, Casini 9, Manconi 8. Draghi e Cartabia ne hanno incassati 5, Belloni 4, Amato 3, Casellati 2. I presenti in tutto sono stati 976 e i votanti 531. Le schede nulle sono state 4, i voti dispersi 9. 

Il centrodestra si è astenuto nella votazione pomeridiana del 28 gennaio, come deciso dal vertice di coalizione tenutosi alla Camera dopo la fumata nera dello scrutinio mattutino dove la presidente del Senato, Elisabetta Casellati, ha ottenuto 382 voti. Il centrosinistra nel pomeriggio ha votato scheda bianca. «Votiamo tutti scheda bianca», ha comunicato il capogruppo di Leu Federico Fornaro.

La trattativa, quindi, si riapre per il settimo voto, previsto per domani alle 9,30. Il leader della Lega Salvini si è incontrato con il premier Draghi e poi ha visto il leader dem Letta e quello del M5s Conte alla Camera. 

Back to top button