BRAVE

Sian Massey-Ellis: l’arbitro donna censurata dalla tv iraniana

L’incontro di Premier League fra Tottenham e Manchester United è stato oggetto di censura nella tv iraniana. In particolare, non sono state trasmesse le immagini in cui era presente la guardalinee Sian Massey-Ellis. Tale divieto risiede nel fatto che, secondo la normativa vigente in Iran, le donne non possono mostrare gambe e capelli in pubblico.

Sian Massey-Ellis: l'arbitro donna censurata dalla tv iraniana
Sian Massey-Ellis- Photo credits: web

L’Iran censura la Premier League. Nel match giocato tra Tottenham e Mancester United la tv di Stato iraniana non ha mandato in onda le immagini che riprendevano la guardalinee Sian Massey-Ellis. Il motivo? Era in calzoncini, e di conseguenza le gambe erano nude. È una delle proibizioni per le donne iraniane, le quali, secondo la legge vigente in Iran, sono tenute a coprirsi gambe e capelli in pubblico. Secondo quanto riportato dal sito inglese Mirror, le azioni della partita in cui era presente Sian Massey-Ellis sono state “censurate” oltre 100 volte. Al loro posto sono state trasmesse immagini delle strade secondarie di Londra. Lo ha notato anche il telecronista alla fine della partita, il quale ha detto di sperare che “gli spettatori avessero apprezzato lo spettacolo geografico”.

Le parole del gruppo My Stealhy Freedom

La condanna da parte degli inglesi è arrivata. “La censura televisiva è stata scossa dalla presenza di un arbitro donna in pantaloncini. La loro soluzione è stata quella di interrompere le immagini della partita sostituendole con quelle di strade secondarie di Londra, il che ha reso la partita una farsa”, ha dichiarato il gruppo My Stealhy Freedom.

Sian Massey-Ellis: l'arbitro donna censurata dalla tv iraniana
Confronto tra la tv inglese e iraniana- Photo credits: web

Le altre censure da parte dell’Iran

Non è la prima volta che la rete ha adottato misure drastiche per evitare di trasmettere filmati di ufficiali di gare femminili. Nel 2019, il canale ha annullato la programmazione di una partita tra Augsburg e Bayern Monaco, quando ha appreso che ci sarebbe stata la presenza di un arbitro donna. L’anno prima, le autorità iraniane hanno sospeso la trasmissione dell’annuncio del sorteggio della Coppa del Mondo FIFA 2018, dopo aver ritenuto troppo rivelatori i vestiti della co-conduttrice Maria Komandnaya.

Segui BRAVE GIRLS su: FACEBOOK e INSTAGRAM

Back to top button