Tennis

Sinner, Fognini e Cecchinato al secondo turno nel Master di Montecarlo

Tris azzurro nella mattina di Montecarlo, in cui Jannik Sinner, Fabio Fognini e Marco Cecchinato hanno battuto rispettivamente Ramos-Vinolas, Kecmanovic e Koepfer. Nel pomeriggio i match di Sonego, Travaglia e Berrettini.

La partita comincia apparentemente in salita per Jannik Sinner che nel primo game perde subito la battuta. L’altoatesino però non ci mette tanto a mettersi in ritmo e reagire, effettuando due break consecutivi nel quarto e sesto game. Passando da una situazione di svantaggio a una di svantaggio, Jannik non ha problemi a condurre a termine il set con il punteggio di 6-4. Nel secondo set il match cambia di ritmo: si assiste infatti a un maggior numero di punti giocati – il conto totale nei primi 6 game è uguale a quello dei punti giocati in tutto il primo set, ovvero 44 – e ai primi scambi ai vantaggi. A comandare il gioco è comunque Sinner, che brekka subito Ramos, mantenendo il vantaggio per tutto il set. L’altoatesino infatti non ha problemi a condurre il set e il match alla conclusione chiudendo con un 6-4. Per Jannik l’enorme ostacolo di domani si chiama Novak Djokovic.

Sinner in buona compagnia con Fognini e Cecchinato

La parola chiave nel match, e soprattutto nel primo set, della partita di Fabio Fognini è “break“. Nella prima frazione di gara assistiamo infatti a 6 break, due a favore di Kecmanovic e addirittura quattro per Fabio. Il tennista serbo riesce a cavare appena nove punti sul proprio turno di battuta, con un disastroso 29% di punti vinti sulla prima di servizio. Nonostante non buonissime percentuali al servizio anche per Fognini, il sanremese chiude il primo set 6-2. Il secondo set appare molto più combattuto con cinque break totali, tre dei quali favorevoli a Fabio, che toglie il servizio decisivo al serbo nel 12esimo e conclusivo game chiudendo la partita sul 7-5. Ai sedicesimi il ligure se la vedrà con il numero 63 del mondo Jordan Thompson.

Altre gioie vengono dal match di Marco Cecchinato, che, partendo da sfavorito contro Dominik Koepfer, raggiunge i connazionali ai sedicesimi. Il primo set si gioca in modo abbastanza equilibrato nonostante i due break di Cecchinato, che perde comunque un turno di servizio, salvando poi altre tre palle break. Lo stallo tra i due è risolto dal palermitano che sul 5-4 toglie il secondo e decisivo turno di servizio al tedesco. All’inizio del secondo set Marco si porta subito avanti di un break, ma dal quinto game è tenere il servizio a rappresentare un’eccezione. Si susseguono infatti una serie di break e contro-break da cui esce bene proprio Cecchinato che nel game decisivo mantiene il servizio e chiude la partita sul 6-3. Ai sedicesimi affronterà il belga numero 15 del mondo David Goffin.

ENRICO RUGGERI

Back to top button