MetroNerd

Slender Man: rilasciato il primo, inquietante trailer

Sbarrate porte e finestre. Portate via i bambini dai parchi, ma soprattutto non avvicinatevi al bosco per nessuna ragione… Lo Slender Man è tra noi, e nessuno è più al sicuro.

Ebbene sì, qualcuno ha avuto il coraggio di portare sul grande schermo il mostro più inquietante degli ultimi dieci anni: l’uomo senza volto e dai lunghi arti, che ti osserva tra gli alberi, pronto a schiacciare la tua mente, sarà protagonista di un film.

A ricordarcelo è il primo trailer del lungometraggio, intitolato Slender Man, uscito tre giorni fa.

(Ecco il trailer completo)

Nato nel 2009 dalla mente di Eric Knudsen (a cui tutti vorremmo chiedere quale problema avesse per partorire una cosa così terribile) per un contest di Photoshop sul forum Something Awful, Slender Man si è trasformato immediatamente in un fenomeno virale, catturando l’immaginazione e le paure di tutto il mondo.

Da allora è stato ispirazione per videogame, fan-fiction, fan-art e web series, fino ad approdare in televisione, sia come ester egg, sia come vero e proprio protagonista.

Slender Man: rilasciato il primo, inquietante trailer
(fan-art dal web)

Il più famoso adattamento televisivo è forse il documentario prodotto dalla HBO, intitolato Beware the Slenderman, nel quale si cercava di capire come un mostro del genere, nato da internet, potesse in realtà influenzare le menti più giovani, ma creature a lui ispirate sono apparse anche in serie tv come Doctor Who, Supernatural e Law & Order: SVU.

Negli anni, la figura di Slender Man ha permeato l’immaginario collettivo a livello tale da insinuarsi anche nel mondo reale, arrivando ad ispirare atti di violenza, un tentato suicidio di massa e varie aggressioni, la più famosa delle quali accadde nel maggio 2014 in Wisconsin, e che in questi giorni è al centro delle prime polemiche.

Il trailer, oltre a mostrare una carrellata di immagini disturbanti in pieno stile horror, suggerisce infatti che la trama girerà intorno ad un gruppo di ragazzine, entrate probabilmente in contatto con l’entità.

Per alcuni questo sembra essere troppo vicino, sia temporalmente che per i temi trattati, a ciò che accadde realmente in Wisconsin, quando due dodicenni aggredirono una coetanea con diciannove coltellate, lasciandola poi a morire nel bosco, pensando di compiere un sacrificio per compiacere lo Slender Man.

La vittima alla fine si salvò miracolosamente, mentre le due colpevoli furono assolte per infermità mentale, poiché incapaci di separare realtà e finzione, ma con il ritorno sulle scene del creepypasta più famoso del mondo, alcuni temono che la storia possa ripetersi ancora una volta.

Per ora del film vero e proprio sappiamo ancora poco. La descrizione della trama si limita ad un criptico “in seguito a delle recenti scomparse, un gruppo di ragazze si addentra nella causa di questi incidenti”, ma almeno siamo sicuri che Slender Man infesterà le sale cinematografiche a partire dal 18 maggio 2018.

La creatura è stata portata alla vita dall’attore Javier Botet, affiancato da Joey King (The Conjuring), Julia Gordani Telles, Annalise Basso e Kevin Chapman, mentre la regia è stata affidata a Sylvian White (The Losers).

Non ci resta quindi che prepararci all’arrivo della creatura più inquietante che sia mai uscita da internet, nata da una semplice foto e adesso padrona degli incubi di tutto il mondo.

Io per sicurezza eviterò di passeggiare in boschi nebbiosi.

E voi? Riuscite a vederlo tra gli alberi, senza volto, mentre vi osserva nella nebbia?

 

Antea Ruggero

 

 

 

Back to top button