Snow Volley, la storia: dal primo torneo ufficiale all’approdo in Italia

snow volley
King & Queen of The Mountains 2019, @Moritzino Club, Alta Badia (BZ) – Photo Credit: Snow Volley Italia

Lo snow volley è una disciplina con una storia molto recente, che si sta avvicinando ad un numero sempre maggiore di appassionati. Solo qualche settimana fa è stato assegnato un riconoscimento ufficiale al Team Italia, a testimonianza della crescente popolarità. Ma com’è nato questo sport e quando è arrivato in Italia? Scopriamolo insieme.

Quando è nato lo snow volley

Lo Snow Volley viene da sempre praticato come sport amatoriale nei Paesi con abbondanza di nevi, ma è solo nel 2008 che viene organizzato il primo torneo ufficiale, tra le montagne austriache di Wagrain. Dopo diverse edizioni a Wagrain, nel 2011, l’Associazione Austriaca Pallavolo (Austrian Volleyball Association ÖVV) ha riconosciuto lo Snow volley come sport ufficiale. L’anno successivo viene organizzato da Amway il primo tour europeo, che ha visto la partecipazione di atleti provenienti da nove nazioni: Germania, Austria, Italia, Svizzera, Spagna, Slovenia, Francia, Repubblica Ceca, Polonia.

Nel 2013 Il tour approda anche in Italia con la tappa di Plan de Corones, dove giungono quasi cinquanta Atleti professionisti di Beach volley e viene introdotto per la prima volta anche il torneo femminile. Il tour si svolge in 5 tappe: Schliersee (Germania), Wagrain-Kleinarl (Austria), Engelberg (Svizzera), St. Anton am Arlberg (Austria) e Plan de Corones (Italia). A queste, nel 2015 si è aggiunta la tappa italiana di Prato Nevoso (CN). Il 16 ottobre dello stesso anno, la Confederazione europea di volley inserisce questa disciplina nel calendario ufficiale. Nel 2016 nasce così il primo CEV Snow Volleyball European Tour.

L’approdo in Italia e poi…

Lo snow volley muove i supi primi passi in Italia proprio nel 2013, con l’arrivo del tour europeo nella località di Plan De Corones (Kronplatz, Bolzano). Nel 2015, Snow Volley Italia organizza a Prato Nevoso il primo torneo italiano, con le categorie 2×2 maschile, 2×2 femminile e 4×4 misto, 7 campi, oltre 70 squadre e ben 150 iscritti. Nel marzo 2016 il torneo si migliora, grazie alla partecipazione di 350 atleti e 4 categorie di gioco (2×2 maschile, 2×2 femminile, 2×2 misto e 4×4 misto), che lo rendono di fatto il più grande torneo al mondo. Le finaliste delle categorie 2×2 maschile e femminile si guadagnano la partecipazione alla tappa di Kronplatz del CEV Snow VolleyBall European Tour.

Nel 2017 Snow Volley Italia aggiunge un altro tassello: in collaborazione con Acqua San Bernardo, organizza il primo Tour nazionale al mondo. Il Tour è organizzato in quattro tappe: San Sicario (TO),  Alta Badia (BZ), Aprica (SO) e Prato Nevoso (CN). Il San Bernardo Snow volley Tour assegna inoltre i primi titoli italiani di King & Queen delle nevi, rispettivamente vinti da Fazio Luca e Ivul Viola. Nel 2020 il Tour si è dovuto interrompere per via dell’emergenza coronavirus ed ora si attendono indicazioni anche dalla CEV in merito alla prossima stagione.

Articolo a cura di Deborah Sartori

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook e sulla nostra pagina Twitter!

© RIPRODUZIONE RISERVATA