Sonny Bill Williams contro Mike Tyson. Dopo il “no” del pugile arriva il si della stella All Black Sonny Bill Williams. Un giallo che si accende sempre di più. Aumenta la curiosità su uno degli incontri che può diventare tra i più affascinati del secolo.

Gli antefatti

Mike Tyson contro Sonny Bill Williams? Uno dei più potenti e famosi pugili nella storia contro uno sportivo vincente, stella neozelandese che ha già messo in bacheca due coppe del mondo di rugby. L’ipotesi di questo match è nata qualche giorno prima dopo che Mike Tyson in un video, diventato virale in poco tempo, si faceva riprendere mentre si allenava insieme al coach di arti marziali Rafael Cordeiro. Alla soglia superata dei cinquanta anni l’ex pugile dimostra ancora una grande prestanza fisica ed un gancio che metterebbe paura a chiunque. Il Video sembrava preannunciare il ritorno all’attività agonistica del grande pugile statunitense.

Il match si sarebbe dovuto svolgere in Australia, secondo i Rumors e, a sfidare Mike Tyson sarebbe dovuto essere Sonny Bill Williams, non solo stella degli All Blacks ma,atleta professionista che si è dedicato anche alla boxe, giocando alcuni incontri professionistici, e che detiene il record di 7 incontri vinti sul altrettanti disputati. Conquistando anche il titolo di campione neozelandese.

Ad accendere questa “pazza idea” il Promoter pugilistico Brian Amatruda che avrebbe offerto a Mike Tyson un milione di euro per tornare sul ring. Lo scopo è quello di disputare un match di beneficenza per raccogliere fondi contro il COVID-19.

Il Si di Sonny Bill Williams alla sfida

Mike Tyson dopo le notizie che si sono susseguite in modo frenetico in questi giorni sul suo ritorno al ring, scatenando la gioia di milioni di tifosi e la curiosità tra gli appassionati, ha negato alcuna possibilità di ritornare sul quadrato tramite un tweet, poi misteriosamente cancellato.

A riaccendere la sfida è però Sonny Bill Williams che avrebbe accettato la sfida da un milione di dollari contro Mike Tyson, rompendo cosi il silenzio. SBW ha detto di accettare solo se si tratta di un incontro svolto allo scopo di raccogliere fondi per beneficenza. Ecco quello che ha dichiarato al The Sydney Morning:

“Se è per una buona causa, mi piacerebbe salire sul ring con Mike Tyson”, ha detto Williams. 

“Sarebbe un onore … un momento culminante della carriera condividere l’anello con una figura iconica dello sport mondiale. Sono cresciuto guardando Tyson e le sue lotte. È difficile non ammirare il potere e la ferocia di Tyson come tanti altri sportivi in ​​tutto il mondo. Sarebbe un momento umiliante e surreale nella mia vita fissarlo e sapere che stavo affrontando uno dei grandi dello sport. ”

Sonny Bill Williams Myke Tyson
Sonny Bill Williams in azione durante un incontro – credti: News Corp Australia

L’amico di Tyson avverte SBW: pronto a finire all’obitorio

Ad accendere ancora maggiore curiosità e aggiungere un pizzico di pepe all’incontro è Jeff Fenech, campione di pugilato australiano e grande amico di Mike Tyson. Dichiarando che in caso il match andrà avanti Sonny Bill Williams “finirà all’obitorio”. Ecco cos’ha dichiarato sulle pagine del Sydney Morning Herald:

“Grande pubblicità, ma non succederà, gli stanno offrendo mezzo milione o un milione di dollari – potrebbe ottenere più di 20 milioni di dollari per farlo in Arabia Saudita. Perché dovrebbe venire in Australia?

“Lascia che ti dica una cosa. Se colpisce Sonny Bill Williams o Paul Gallen, sarà pronto per omicidio colposo. – Questi ragazzi non sono mai stati presi a pugni da qualcuno come Mike. – Vedi cosa sta facendo ai pad, immagina che Mike abbia colpito uno di quei ragazzi con uno di quei montanti. Molto probabilmente saranno all’obitorio il giorno successivo.

“Combattere Sonny Bill? Chi ha combattuto Sonny Bill? Sonny Bill non combatterà nemmeno con Paul Gallen perché non credo che possa batterlo. “

Nel rapporto iniziale, Amatruda affermava di aver già iniziato il processo di tentativo di portare Tyson in Australia. Sempre secondo alcune indiscrezioni uscite dal quotidiano australiano la posta in palio fissata sarebbe aumentata da uno a tre milioni di dollari nei giorni scorsi in caso il match sarà organizzato.

Un incontro che va oltre le classiche definizioni sportive e diventa sempre più un romanzo. Dopo il no di Tyson, arriva il Si di SBW. Ad alimentare la situazione ci ha pensato Fenech con le sue dichiarazioni.

Certamente Tyson economicamente non se la passa bene, dopo tutti i guai giudiziari e, un incontro potrebbe assicurargli una buona pensione. Inoltre molti fans hanno come sogno quello di veder tornare sul ring “Iron Mike”. Sopratutto quelle generazioni che sono cresciute dopo il suo ritiro e non hanno avuto mai l’occasione di vedere un suo match dal vivo o in diretta.

Continua a seguire il rugby sulle pagine di Metropolitan Magazine

© RIPRODUZIONE RISERVATA