Cronaca

Sopralluogo della Scientifica nel covo del Mostro di Firenze

Adv

Il personale di Firenze e della direzione di Roma della Scientifica stanno ispezionando il covo del Mostro di Firenze con tecnologie moderne, al fine di ottenere una ricostruzione topografica dei luoghi.

Controlli della Scientifica nel bosco Scopeti del Mostro di Firenze

È partito questa mattina un sopralluogo della Scientifica nel bosco di Scopeti. Secondo l’Ansa, l’obiettivo è quello di stabilire la disposizione della vegetazione e ricostruire la topografia dei luoghi con rilievi che comprendono la strada e la forestale. Ci troviamo a San Casciano Val di Pesa, in provincia di Firenze. Luogo noto e attribuito al Mostro di Firenze. Una denominazione utilizzata dai media italiani per riferirsi all’autore di sette duplici omicidi avvenuti fra il 1974 e il 1985 nella provincia di Firenze.

L’ultimo omicidio risale al 9 settembre 1985. Vennero uccisi i francesi Nadine Mauriot e Jean Michel Kraveichvili che si erano appartati in una tenda. I loro cadaveri erano stati ritrovati all’epoca da un cercatore di funghi. Oggi, dopo 26 anni, il personale di Firenze e della direzione di Roma è sul posto. Si riapre dunque una pagina di cronaca nera atroce, che all’epoca ha visto l’uccisione di sette coppie che si erano appartati in luoghi isolati. Si sta attuando la ricostruzione topografica dei luoghi con tecnologie moderne.

Foto in copertina di Ansa.it

Adv
Adv
Adv
Back to top button