Sport

Spazio Wrestling MMI: Analisi della puntata del 27 agosto di Raw

L’ultima puntata di Raw ha visto il ritorno in WWE di Trish Stratus e delle gemelle Bella. Lo show anche chiarito la situazione fra il campione Universale Roman Reigns e Mr.Monster in the Bank che incasserà la sua valigetta ad Hell in a cell. Tutto questo e molto altro lo troverete analizzato in questo report di Metropolitan Magazine Italia.

Roman Reigns e Braun Strowman aprono lo show:

Roman Reigns apre lo show iniziando a parlare della reunion dello Shield avvenuta la settimana scorsa quando viene interrotto dall’arrivo di Braun Strowman.Dopo un alterco verbale le due Superstars decidono che il loro match valevole per il titolo Universale si terrà ad Hell in a Cell con Strowman che diviene il number one contender per il titolo più importante di Raw incassando il suo Money in the Bank.

I due big man si stringono la mano quando arrivano Dolph Ziggler e Drew McIntyre che dicono che saranno loro due le due Superstars più importanti di Raw dopo che avranno sconfitto Reigns e Strowman. Il nuovo general manager di Raw Constable Baron Corbin sansisce il main event della serata che vedrà contrapposti Ziggler e McIntyre al team formato da Roman Reigns e Braun Strowman.

Analisi del segmento:

Un’ottimo modo per aprire una puntata di Raw. Strowman e Reigns daranno vita ad un ottimo match ad Hell in a Cell e la scelta di usare la valigetta in maniera diversa da parte di Strowman in modo diverso dagli altri Mr.Money in the Bank ha senso visto lo status del Monster Among Men.

Baron Corbin vs. Finn Balor

Baron Corbin controlla le prime fasi del match sfruttando la sua forza fisica ma l’irlandese reagisce mettendo a segno una Sling Blade. Dopo il break Corbin perde il match per squalifica colpendo Balor con una sedia ma il GM di Raw prende il microfono dicendo che si era scordato di dire che il match non prevedeva squalifiche; The Constable colpisce nuovamente l’ex campione NXT con una sedia e mette poi a segno la End of Days vincendo così l’incontro.

Analisi del match:

L’idea di mostrare Corbin come un General Manager che sfrutta i suoi poteri a suo vantaggio è intelligente e potrebbe dar vita ad un push dell’Ex Lone Wolf ai piani alti di Raw. L’incontro è stato molto simile ai precedenti scontri fra le due Superstars e se non fosse stato per l’uso dei poteri dirigenziali da parte di Corbin sarebbe stata una contesa decisamente dimenticabile.

Sasha Banks vs. Dana Brooke

Dana Brooke ritorna in azione sfidando Sasha Banks; la manager del Titus Worldwide mette a dura prova la Boss che riesce ad interrompere l’assalto avversario grazie ad una Meteora. La Brooke sembra poi avere il controllo dell’incontro ma poi viene sottomessa dalla Bank Statement.

Analisi del match:

L’incontro è sufficiente ma ciò che ha reso interessante il match è quello che è successo dopo. Crews si è avvicinato alla Brooke per vedere come stava mentre O’Neil sembrava disgustato dalla performance della sua assistita. Questo potrebbe portare alla scissione del Titus Worldwide e alla rinascita come solista di Apollo Crews che potrebbe avere come manager Dana Brooke.

Seth Rollins vs, Kevin Owens (match valevole per il titolo Intercontinentale)

KO risponde alla Open Challenge di Seth Rollins; il Prizefigher mette in difficoltà l’Architetto mettendo a segno una DDT e mettendo poi  segno una Sleeper Hold. Prima del break assistiamo al contrattacco di Rollins che avviene sotto forma di un Suicide Dive. Kevin Owens manda a sbattere Rollins all’angolo causandogli un infortunio ad una spalla. L’ex campione Universale mette a segno una Crossface da cui Seth Rollins esce toccando le corde. Dopo una serie di colpi Owens tenta una Superplex che Rollins magistralmente trasforma in una Buckle Bomb. KO mette poi a segno un Super Kick e tenta un Moonsault che il campione Intercontinentale evita mettendo poi a segno la Curb Stomp che gli regala la vittoria.

Dopo il match Kevin Owens si siede al centro e dopo aver sfogato tutta la sua frustrazione dichiara che la sua carriera in WWE è al momento conclusa.

Analisi del match:

Uno dei migliori match della storia recente di Raw. Kevin Owens è sembrato più volte vicino alla vittoria mostrandosi sullo stesso livelli di Rollins. L’allontanamento del Prizefighter dalla compagnia sembra solo frutto di una storyline che potrebbe riportare in auge una Superstar che merita un trattamento decisamente migliore di quello riservatogli dalla compagnia dei McMahon.

The Revival vs. B-Team

I campioni di coppia controllano le prime parti dell’incontro nonostante la maggiore sagacia tecnica dei loro avversari. Dawson e Wilder danno inizio al loro contrattacco che li porterà alla vittoria dopo aver messo a segno la Shatter Machine. Dawson e Wilder dopo l’incontro parlando di come vinceranno i titoli coppia nella loro prossima occasione che gli verrà concessa.

Analisi del match:

Il B-Team è un tag team mediocre che non dovrebbe aver mai vinto i titoli di coppia. The Revival è semplicemente uno dei migliori team al mondo e quando vincerà i titoli di coppia tutta la divisione di coppia di Raw ne trarrà beneficio.

Trish Stratus interrompe Elias

Elias  in una delle sue performance canore critica Toronto, la città dove si svolge la puntata di Raw. Arriva Trish Stratus che difende la sua città, parla del suo match ad Evolution con Alexa Bliss e dice poi ad Elias di andarsene. The Drifter dice che la Stratus è qua solo per chiedergli un appuntamento e che lui non uscirebbe mai con una sessantenne. L’Hall of Famer  tira uno schiaffo ad Elias e il segmento finisce con l’arrivo di Ronda Rousey.

Analisi del segmento:

Se si esclude il gradito ritorno di Trish Stratus questo segmento è incomprensibile; perchè sfruttare Elias per promuovere il match di Evolution fra la Stratus e Alexa Bliss? e sopratutto cosa c’entra Ronda Rousey? quest’ultima nonostante sia (inspiegabilmente) amata dai fan è una delle Superstars più sopravvalutate di sempre.

Alicia Fox vs. Natalya

Natalya è accompagnata sul ring da Ronda Rousey e Trish Stratus mentre Alicia Fox a Alexa Bliss e Mickie James. La Bliss e la Stratus hanno un alterco fuori dal ring mentre il match vede Alicia Fox inizialmente in vantaggio. Natalya dopo aver evitato le intromissioni dell’ex campionessa di Raw e di Mickie James vince l’incontro per sottomissione dopo aver eseguito la sua Sharshooter.

Analisi del match:

Un match sostanzialmente inutile che però ha dato a Natalya un importante e schiacciante vittoria. L’incontro è servito maggiormente per promuovere l’incontro fra la Bliss e Trish Stratus che per iniziare un push di Natalya.

Bobby Lashley vs. Ascension (handicap match)

Un match brevissimo in cui Lashley distrugge gli ex campioni di coppia di NXT in pochi minuti. La vittoria del Dominator arriva dopo aver espulso Konnor fuori dal ring per poi eseguire una delle sue power moves su Viktor.

Analisi del match:

Un mero riempitivo privo di qualsiasi utilità. Lashley dopo aver perso contro Roman Reigns non ha più una direzione mentre l’Ascension è già tanto che faccia ancora parte del roster WWE.

Dean Ambrose vs. Jinder Mahal

Il Lunatic Fringe domina le prime parti del match mettendo in mostra il suo nuovo arsenale di mosse per poi subire il contrattacco dell’ex campione WWE che tenta di abbassare i ritmi del match. La Supersta indiana tenta anche di mettere a segno la Khallas ma Dean Ambrose la evita mettendo poi a segno la Dirty Deeds che gli regala la vittoria.

Analisi del match:

Ambrose è la seconda Superstar dopo AJ Stles a dar vita ad un match sufficiente con Jinder Mahal e questaè una riprova del talento del Lunatic Fringe. La WWE però deve dargli una direzione perchè al momento nonostante sia acclamato dai fan appare il membro dello Shield più trascurato dal team creativo.

Roman Reigns e Braun Strowman vs. Dolph Zillger e Drew McIntyre

Roman Reigns inizia lo scontro nel quale verrà costantemente isolato da Braun Strowman. Zigler e Drew McIntyre controllano la contesa non permettendo a Reigns di dar vita ad un contrattacco. Quando riesce a dare il cambio a Strowman il Monster Among Men attacca a sua volta alleandosi con Ziggler e McIntyre. Ambrose e Rollins arrivano in soccorso di Reigns uno alla volta subendo le finisher dei loro avversari.

Analisi del match:

L’idea di turnare Strowman e di creare un alleanza fra il big man e il suo composto da Ziggler e McIntyre ha senso e darà vita ad una grane rivalità ma il tutto ha avuto iniziato in maniera insensata; perchè lo Shield maestri nell’arte di sfruttare la superiorità numerica non sono apparsi all’angolo di Reigns quando quest’ultimo faceva coppia con quello che fra meno di un mese sarà un suo rivale? non ha molto senso che una nuova alleanza riesce a farla ad una stable come lo Shield formata da tre esperti in agguati e nello sfruttare la superiorità numerica.

SIMONE FRANCESCHETTI

http://www.spaziowrestling.it/

https://www.facebook.com/spaziowrestling.it

https://www.facebook.com/metropolitanmagazineitalia

https://www.facebook.com/MMagazineItalia

 

Back to top button