MetroNerd

Spider-Man: No Way Home getta le basi per il prossimo Spider-Man 4

Spider-Man: No Way Home ha dato la possibilità a Peter Parker, interpretato da Tom Holland, di assumere la caratteristica più comune del supereroe: affrontare la sfortuna e le circostanze difficili. No Way Home ha portato i cattivi e gli altri Spideys, interpretati da Tobey Maguire e Andrew Garfield, da tutto il Multiverso all’interno dell’MCU, e come sappiamo, purtroppo, Peter ha dovuto compiere un enorme sacrificio per salvare il mondo. E potrebbe essere che il finale di No Way Home ha dato il via al cuore pulsante di Spider-Man 4 nella fase 5 dell’MCU.

Spider-Man: No Way Home ha dato inizio al cuore pulsante di Spider-Man 4

Tom Holland
Photo Credits F4med.it

Per impedire che la sua vita venga completamente stravolta, Peter chiede a Dottor Strange (Benedict Cumberbatch) di lanciare un incantesimo per cancellare la memoria di Peter Parker in tutto il mondo. Naturalmente, Peter ha accettato questo destino e deve ricostruire la sua vita dopo il finale di Spider-Man: No Way Home. Mentre Peter continua a proteggere gli abitanti di New York come Spider-Man, la sua intrinseca attività diventerà probabilmente il fulcro di Spider-Man 4 del MCU.

Quando fu creato per la prima volta da Stan Lee e Steve Ditko, Spider-Man doveva prendere quella fetta di lettori tipicamente nerd e adolescente, alle prese con i problemi del mondo reale: difatti il giovane Spider-Man di Tom Holland riprende parecchio questi aspetti. Sebbene la rappresentazione di Peter nei fumetti, nei film e in ogni altro medium si sia evoluta nel corso dei decenni, la sua lotta con problemi normali nella vita di tutti i giorni sono stati un punto fermo. Il finale di No Way Home fa sembrare quasi certo che in futuro Spider-Man 4 si concentrerà su questo aspetto.

No Way Home ha già mostrato Peter in una situazione difficile, con la sua identità esposta al mondo e le sue domande di ammissione al college continuamente rifiutate per questo motivo. Il finale di No Way Home fa precipitare i problemi di Peter solamente sulla Terra, lasciando il giovane eroe da solo poco dopo la morte di zia May (Marisa Tomei) e a studiare per il suo GED. Più che mai, Peter si ritrova a fare i conti con la quotidianità e la fatica di tirare avanti a New York.

Un tempo studente modello del liceo, con una zia affettuosa, amici intimi e un’appartenenza agli Avengers, Peter Parker deve ricominciare la sua vita dalle fondamenta nel finale di No Way Home. Sfide come questa sono il tratto intrinseco del personaggio che ha reso Spider-Man il supereroe iconico che oggi ancora continua ad essere. Qualunque sia la storia che Spider-Man 4 racconterà a partire da Spider-Man: No Way Home, Peter Parker dovrà affrontare la vita reale, con i suoi alti e bassi.

Seguici su Google News

Arianna

Classe '93, viene adottata dalla Capitale nel 2012. La passione per la scrittura l'ha portata qui su InfoNerd. Tra anime, manga, serie tv, musica, cinema, ama tutto ciò che sia Arte.
Back to top button