MetroNerd

Squid Game 2 adesso è ufficiale: ma quando uscirà?

Adv
Adv

Dopo varie conferme e altrettante smentite che hanno lasciato alquanto a desiderare, l’ufficialità è finalmente arrivata. La seconda stagione di Squid Game, serie rivelazione del 2021, si farà. Già nei mesi scorsi ce ne aveva involontariamente dato una piccola anticipazione il creatore del drama in persona, Hwang Dong-hyuk. Ma ora è proprio Netflix a parlare. Il gigante dello streaming, infatti, ha confermato la notizia, sebbene non si sappia ancora nulla sulla sua release. Pare che la lavorazione sia soltanto agli inizi, dunque bisognerà aspettare un bel po’ di tempo perché il prodotto venga distribuito sulla piattaforma.

L’inaspettato successo di Squid Game

In principio il titolo non sembrava destare chissà quale interesse. Non a caso, Squid Game letteralmente sta per “Gioco del Calamaro”, un nome che a tutto lascerebbe pensare fuorché ad un serial da successo planetario. Persino il suo autore non si sarebbe mai aspettato un clamore del genere e lo stesso si potrebbe dire per Netflix. Basti pensare che, almeno qui in Italia, non era disponibile neanche il doppiaggio, il quale è arrivato solamente alcuni mesi dopo la sua uscita. Eppure, contro ogni pronostico, si è rivelato come il debutto migliore del portale, nonché il più seguito dello scorso anno (chiaramente senza contare Lucifer, che in termini di visualizzazioni lo ha battuto alla grandissima). A livello di pubblico, invece, ha ricevuto sicuramente consensi, ma finanche svariate critiche per il fenomeno di emulazione che ha innescato.

Diversamente non si potrebbe affermare per la trama, benché si celi un certo ingegno dietro alla sua organizzazione. La storia è quella di un gruppo di emarginati della società, poveri o indebitati a cui non è rimasto più niente su cui poter contare. Spinti dalle circostanze precarie in cui si ritrovano a vivere, decidono di prendere parte ad un inusuale programma di giochi per bambini che offre in palio un montepremi di ben 45,6 miliardi di won, ossia circa 33 milioni di euro. Insomma, una sfida che a prima vista potrebbe risultare addirittura elettrizzante, se non fosse per l’inaspettato risvolto delle prove che li attendono. Perdere, in questo caso, significa perdere ogni cosa. Non solo la vincita, ma anche (e soprattutto) la vita. Il protagonista delle vicende è tale Seong Gi-hun, altruista e buono (forse troppo) che cerca sin da subito di rovesciare quel sistema perverso.

A tal proposito, ad assistere alle sciagure di questi malcapitati c’è un élite di ricchi, i cui membri scommettono addirittura sulla sopravvivenza o meno dei giocatori. Per farla breve, una sorta di rivisitazione in chiave conturbante e inverosimile di alcune realtà contemporanee, dove il dolore dei meno fortunati diventa il sollazzo dei privilegiati.

Ma cosa dobbiamo aspettarci dalla seconda stagione?

Al momento è presto per dirlo. Sono poche le informazioni che si hanno a riguardo, specialmente sul suo rilascio. Alcuni ipotizzano il 2023 come data di possibile pubblicazione, tenendo in considerazione che per la prima ce ne sono voluti ben 10 di anni. Al contrario, quel che è sicuro è che rivedremo senza ombra di dubbio Gi-hun, il quale al termine dei primi episodi si era imbattuto nuovamente nell’adescatore del gioco. Altra certezza dovrebbe essere la volontà di Netflix di ampliare l’immaginario e i confini di Squid Game. “L’universo di Squid Game è appena iniziato“, si legge in una nota.

Infine, quello che un po’ tutti si chiedono è se la seconda parte sarà all’altezza della prima. Dong-hyuk ha detto di aver in mente tantissimo materiale, ma adesso si tratta esclusivamente di idee. Perciò, non possiamo far altro che attendere!

E voi, che cosa pensate?

Scritto da Diego Lanuto.

Per rimanere aggiornato sulle ultime news, seguici su: Facebook, Instagram, Twitter.

Adv
Adv

Related Articles

Back to top button