Calcio

Stirpe non ci sta: “Pronto ad agire per vie legali”

Stirpe non le manda certo a dire. Il presidente del Frosinone, intervistato da Radio Punto Nuovo, ha espresso il suo parere circa una eventuale ripresa del campionato di Serie B. In questi giorni infatti oggetto di discussione sono i possibili scenari futuri in ottica promozione e salvezza. Non è stata ancora presa una posizione precisa in merito, vista la situazione di totale incertezza a livello internazionale. A farla da padrone sono state però soprattutto le polemiche. Ecco cosa ha dichiarato Maurizio Stirpe ai microfoni di Radio Punto Nuovo.

Stirpe: “Frosinone in A se non si fanno i play-off, altrimenti mi muoverò per vie legali”

Ecco una parte delle dichiarazioni di Maurizio Stirpe, rilasciate a Radio Punto Nuovo:

“Qualora il campionato dovesse essere interrotto e il Frosinone non salirà in A perché terzo in campionato, allora mi muoverò per vie legali. L’unica che può parlare di merito sportivo è il Benevento che ha 20 punti in più sulla seconda in classifica ed è virtualmente in A. Ovviamente vogliamo evitare qualsiasi problema giuridico, ma siccome ci sono parecchie ipotesi sul tavolo, non escludo di procedere per vie legali”.

Dopo le polemiche alimentate da Vigorito il mese scorso, la posizione del patron dei Ciociari non è certo stata più tenera. Certo, la situazione è totalmente diversa. Il Benevento comanda la classifica a quota 69 punti, con 20 lunghezze di distacco dalla seconda piazza occupata dal Crotone. Una stagione da record assoluti, con una sola sconfitta (quel 4-0 a Pescara che poco ha a che vedere con i numeri straordinari degli uomini di Inzaghi).

Per il Frosinone non si può certo fare un discorso analogo. I Canarini sono terzi in classifica, a – 2 dal Crotone. Una stagione caratterizzata da alti e bassi. Troppi, a dire il vero.

Frosinone, un campionato altalenante

Una falsa partenza, poi la ripresa, poi alti e bassi. Difficile definire il campionato disputato fin qui dal Frosinone. Gli uomini di Nesta hanno chiuso con una sconfitta casalinga contro la Cremonese (0-2) prima della sospensione del torneo. L’ennesima occasione sprecata per tentare di allungare sulle inseguitrici. Un risultato che, visto il contemporaneo successo del Crotone a Venezia, ha inchiodato i giallazzurri al terzo posto.

Nel caso in cui non venissero disputati i play-off, Stirpe ha richiesto la promozione diretta dei Ciociari in Serie A. In circostanze ordinarie, la promozione direttta della terza classificata avverrebbe soltanto in caso di un distacco di almeno 15 punti sulla quarta. Nella situazione attuale, il Frosinone ha un margine di soli 7 punti sulla nona (l’Empoli). E le altre squadre non starebbero certo a guardare nel caso in cui la decisione finale della Lega fosse orientata in tal senso.

Accontentare tutti sarà impossibile. Quello che tutti noi dobbiamo auspicare è un rapido ritorno alla normalità. Il resto, per ora, passa in secondo piano.

Foto: LaPresse

Seguici su:

Pagina Facebook ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Account ufficiale Twitter Metropolitan Magazine Italia

Back to top button