Pallavolo

Stop alla pallavolo italiana: scenari possibili e voci di mercato

In seguito ai disagi e alla diffusione del nuovo Coronavirus, la Federazione Italiana Pallavolo ha deciso tramite comunicato di bloccare ogni attività. Prima di tutto arrivano i rinvii di alcune gare, poi tutte le categorie vengono bloccate fino a domenica 1° marzo, in attesa di aggiornamenti dal Ministero e dal CONI. Nel frattempo lo stop della pallavolo italiana fa scendere in campo le voci di mercato sui giocatori italiani e non, in arrivo e in partenza dal nostro campionato.

stop pallavolo italiana
Kioene Padova – Photo Credit: Padova Volley Official Facebook Account

Prime partite rimandate già nella giornata di domenica quando, in seguito alle ordinanze delle varie regioni, anche la Federazione decide di non far scendere in campo atleti ed atlete. La Superlega si salva avendo un pausa obbligata dalle Final Four di Coppa Italia giocate nel weekend a Bologna; la Serie A1 femminile vede 5 delle 7 gare previste rimandate a data da destinarsi. Nella giornata di lunedì 24 febbraio giunge un comunicato di stop per una settimana per la pallavolo; in seguito arriva un secondo comunicato di precisazione sull’attività sportiva in merito alla ripresa degli allenamenti. Queste le parole del Presidente della UYBA Giuseppe Pirola:

“Ricevuto l’ok istituzionale ho voluto comunque incontrare la squadra per condividere con atlete e staff la ripresa degli allenamenti. Ho ricevuto il via libera da parte di tutti. […] La ripresa delle attività di lavoro riguarderà solo la prima squadra: riteniamo giusto sospendere invece gli allenamenti del settore giovanile“.

stop pallavolo italiana
Imoco Volley Conegliano – Photo Credit: Imoco Volley Official Facebook Account

Scenari possibili dopo lo stop della pallavolo italiana

Sette giorni di stop per la pallavolo italiana; quali scenari si presentano? La Superlega, più fortunata, dovrà recuperare solamente una giornata di campionato; presumibilmente si cercheranno dei possibili turni infrasettimanali per giocare le partite che non si disputeranno questo weekend. Per le Coppe europee Modena giocherà questa sera l’andata dei quarti di finale di Cev Cup ad Ajaccio, in Francia; la partita di Challenge Cup di Milano è invece stata rimandata e si pensa a una doppia sfida in trasferta per i ragazzi di coach Piazza.
Più difficile la situazione della pallavolo femminile che vede rinviati due turni completi più 5 partite della scorsa giornata. L’opzione più fattibile sembrerebbe quella di un possibile slittamento dell’inizio delle gare di playoff, permettendo così il recupero delle gare non disputate.

Il mercato di Superlega

stop pallavolo italiana
Cucine Lube Civitanova – Photo Credit: Lube Civitanova Official Facebook Account

Le prime voci arrivano dalla Lube Civitanova, neo vincitrice della Coppa Italia, che potrebbe veder partire il regista brasiliano; questa potrebbe infatti essere l’ultima stagione italiana di Bruno. Al suo posto potrebbe giungere Luciano De Cecco, palleggiatore di Perugia, che verrebbe probabilmente sostituito da Dragan Travica, ora a Padova ma nome caldo per la rosa della Sir. Perugia è anche alla ricerca di un centrale in quanto il numero 18 dei Block Devils potrebbe non rinnovare con la società; i nomi caldi sono quelli di Holt e Lisinac, che avrebbe però rinnovato con Trento. L’Itas e Piacenza intanto corteggiano l’opposto olandese Nimir, al momento top scorer di Superlega e intenzionato a rimanere nella formazione meneghina con cui è legato fino al 2021. Intanto due rinnovi per due liberi in questa settimana: Pesaresi firma con Power Volley fino al 2023 e Max Colaci con Perugia per le prossime due stagioni.

I rumors di Serie A1 femminile

Stop alla pallavolo italiana: scenari possibili e voci di mercato
UYBA Busto Arsizio – Photo Credit: UYBA Volley Official Facebook Account

Anche la Serie A femminile fa sentire la sua presenza sul mercato; il rumor più gettonato è sicuramente quello che vede protagonista Ebrar Karakurt, schiacciatrice classe 2000 del Vakifbank. Conegliano, Busto e Novara la vorrebbero in squadra ma la società sarebbe intenzionata a farla giocare in un’altra formazione turca, allenata da coach Abbondanza. Novara nel frattempo mostra interesse anche per Caterina Bosetti e per le centrali Danesi e Folie, dovendo forse cercare una sostituta per il probabile stop da parte di Veljkovic; la Saugella Monza spinge invece per Orro in regia e Stefano Lavarini in panchina. Infine Caserta vede la rinuncia dell’ennesima giocatrice: dopo la francese Ndoye, l’americana Wallace e la cinese Yixin, anche la centrale dominicana Perez dice no alla formazione campana.

Articolo a cura di Chiara Zambelli

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook e sulla nostra pagina Twitter!

Back to top button