Calcio

Supercoppa Italiana femminile, Fiorentina e Milan vogliono la finale

Prende il via oggi, giorno dell’Epifania, la Supercoppa Italiana femminile. La competizione, che avrà luogo a Chiavari e che di solito prevede un unico incontro tra la vincitrice del campionato e quella della Coppa Italia, il cui torneo non è stato portato a termine nella scorsa stagione a causa del Covid, vedrà quest’anno la partecipazione delle prime quattro classificate dello scorso campionato, cioè Juventus, Fiorentina, Milan e Roma, con la prima e la seconda che sfideranno rispettivamente la quarta e la terza. Dopo la sfida tra le bianconere detentrici del trofeo e le giallorosse, in programma alle 12:30, sarà il turno di Fiorentina e Milan, che scenderanno in campo alle 18. In palio i due posti per la finale del 10 gennaio.

Supercoppa Italiana, la sfida tra Fiorentina e Milan

Le due squadre, che si sono sfidate praticamente un mese fa con le rossonere vincitrici per 1-0, stanno attraversando, per quanto riguarda il campionato, momenti completamente opposti. Il Milan, con una Juve che non fa altro che vincere, è ancora in corsa per il sogno scudetto grazie ad un cammino quasi perfetto caratterizzato da ben nove vittorie in dieci partite. La squadra di Ganz è ormai diventata una macchina perfetta in cui tutto funziona alla perfezione. La difesa, con soli quattro gol subiti, è la meno perforata del campionato, e nelle ultime tre partite, contro avversari pericolosissimi come Roma, Fiorentina e Sassuolo, la porta è rimasta sempre inviolata. L’attacco invece, con una Giacinti sempre più trascinatrice della squadra, si sta dimostrando sempre più cinico e spietato, e può ora contare su un elemento di caratura internazionale come Boquete, senza dimenticare il contributo fondamentale di Dowie. Per battere la Fiorentina Ganz conterà ovviamente su di loro, oltre che su tutta la formazione tipo, con Fusetti, Agard e Spinelli in difesa e con Bergamaschi, Grimshaw, Jane e Tucceri a completare il centrocampo.

La Fiorentina, insieme alla Roma, è, almeno per ora, la delusione più grande della Serie A, tenendo ovviamente conto delle enormi potenzialità della squadra di Cincotta. Concentrazione e continuità di risultati, elementi fondamentali in una corsa a tappe come quella del campionato, non sono praticamente mai arrivate, e la squadra si trova di conseguenza al quinto posto della classifica, a ben 13 punti dal secondo posto occupato dal Milan. Nonostante ciò, le viola arrivano a questa sfida con il morale a mille grazie all’approdo agli ottavi di finale della Uefa Women’s Champions League ai danni dello Slavia Praga. Questo in fondo non sorprende, e sta a dimostrare che la Fiorentina è una squadra che nelle partite secche può esaltarsi, grazie all’immenso talento di molti suoi elementi, Bonetti e Sabatino su tutte, e alla grande esperienza internazionale di giocatrici come Quinn, Neto e Middag.

Un’occasione ghiottissima

La sfida di oggi pomeriggio rappresenta in ogni caso un’occasione importantissima per entrambe le squadre. C’è, prima di tutto, la voglia di iniziare al meglio il 2021, il Milan per confermare lo straordinario momento di forma di fine 2020 e per dare un’ulteriore prova di forza anche in vista della ripresa del campionato, la Fiorentina per riscattare una stagione fin qui poco esaltante.

E c’è poi, ovviamente, la possibilità di portare a casa il primo trofeo della stagione, il che, con una Juve in versione cannibale in campionato, fa gola ad entrambe le squadre. Sia Ganz che Cincotta sperano di trovare nella calza il biglietto per la finale.

Francesco Basso

Foto da: https://www.facebook.com/valentinagiacintiofficial/photos/pcb.3915913335099865/3915913241766541/

Back to top button