SBK Superpole Assen 2019 | Bautista in Pole Position

La fortuna è cieca, ma la malasorte ci vede benissimo. Alvaro Bautista, grazie a una bandiera rossa ad un minuto dalla fine, partirà ancora una volta davanti a tutti, Van der Mark secondo e Reiterberger terzo. Rea beffato due volte nel giro lanciato, partirà ottavo.

Superpole Assen 2019 – Mentre nelle prove del venerdì Bautista ha fatto registrare il sesto tempo, dovendo essere prudente in quanto non ha mai girato con le Pirelli da bagnato, Tom Sykes ha portato la sua BMW in vetta fermando il cronometro a 1’35″414. Seguito da Rea e Haslam su Kawasaki, Reiterberger con l’ altra BMW e Michael van der Mark con la Yamaha. Bautista sesto a chiudere un gruppo di piloti racchiusi in appena 31 millesimi.

Superpole Assen 2019 – La fortuna di Alvaro

Ad Assen a cinque minuti dall’inizio faceva abbastanza freddo che le termocoperte non avrebbero dovuto metterle solo alle gomme, ma anche ai piloti, tanto che si è visto anche un leggerissimo nevischio.

Superpole Assen 2019 - Jonathan Rea
Jonathan Rea – Photo credit: Jonathan Rea Facebook account

Dopo appena sette minuti Sandro Cortese cade e la moto si ferma sul cordolo, lasciando diversi detriti in pista. Jonathan Rea arrivando dal giro lanciato non può fare a meno di beccare in pieno il detrito più grosso; la prima beffa è servita perché deve interrompere per tornerà ai box. Ovviamente contrariato perché a rigor di logica sarebbero state opportune almeno le bandiere gialle, vista la presenza numerosa di persone intervenute per sgombrare la pista.

Superpole Assen 2019 - Sequenza della caduta di Sandro Cortese
La caduta di Sandro Cortese – Photo credit: Sandro Cortese twitter account

A sedici minuti dalla fine tocca a Reiterberger interrompere la sua performance, tra l’altro molto buona, per evitare Rinaldi che rientrava in pit-lane.

Superpole Assen 2019 - Markus Reiterberger
Markus Reiterberger – Photo credit: Markus Reiterberger Facebook account

Negli ultimi cinque minuti si è scatenata la qualifica: tutti con le gomme morbide da tempo. Settori rossi a ripetizione. Il più spettacolare da vedere è Toprak Razgatlioglu che con la Kawasaki clienti fa letteralmente scintille in piega e tante derapate che però non gli consentono di fare un buon tempo. Anzi ad un minuto dalla fine viene esposta la bandiera rossa per la sua rovinosa caduta, fermandosi di fatto col decimo tempo.

Superpole Assen 2019 - Toprak Razgatlioglu

Toprak Razgatlioglu – Photo credit: Toprak Razgatlioglu Facebook account

E qui si consuma anche la multipla beffa: mentre Alvaro Bautista aveva fermato il cronometro a 1’34″740, che sarà poi il tempo che gli consegnerà la pole position in Gara-1, il padrone di casa, l’olandese Micheal Van der Mark, Reiterberger e Rea hanno dovuto interrompere ancora una volta il loro giro lanciato. Subito dopo la caduta del pilota turco, scivola via anche la Honda del pilota giapponese Kiyonari, sedicesimo.

Superpole Assen 2019 - Micheal van der Mark
Micheal van der Mark al secondo posto nel parco chiuso – Photo credit: Micheal van der Mark Facebook account

Superpole Assen 2019 – Risultati

Prima posizione per Alvaro Bautista su Ducati con 1’34″740; seconda posizione Micheal Van der Mark su Yamaha con 1’34″822 e terza posizione per Markus Reiterberger su BMW con 1’34″828. Ottavo tempo Jonathan Rea su Kawasaki con 1’35″530.

Superpole Assen 2019 - Risultati Superpole
Risultati Superpole Assen 2019 – Photo credit: worldsbk.com

SEGUICI SU:

CANALE INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi/
CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw
PAGINA TWITTERhttps://twitter.com/MmiMotorsport
CANALE TELEGRAM: https://t.me/MMImotorsport
NEWS MOTORI: https://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/

© RIPRODUZIONE RISERVATA