Il coronavirus si sta espandendo in pochi giorni, come una macchina d’olio, in tutta la penisola italiana. In poche ore sono state colpite le regioni della Toscana, Campania, Abruzzo e anche la città di Taranto, in Puglia. La situazione al sud per ora e’ sotto controllo, ma si teme il peggio. Le strutture sanitarie sono all’altezza? I controlli che si stanno facendo al Nord saranno fatti anche al Sud? Il gioco meridionali contro settentrionali, sta terminando.

Il coronavirus colpisce anche Taranto

Il Governatore, nel suo ruolo anche di assessore regionale alla sanità ci tiene a tranquillizzare i pugliesi: “Il paziente è isolato sin da ieri al reparto infettivi dell’ospedale “Moscati” in stanza a pressione negativa: è stato prelevato dal domicilio, nel quale viveva a suo dire da solo, in ambulanza del 118 dedicata, da personale dotato dei necessari Dispositivi di Protezione Individuali.Il decorso dell’influenza è regolare e allo stato senza complicazioni.Tutte le persone con le quali il soggetto è stato in contatto dopo il soggiorno a Codogno verranno sottoposte a tampone e poste in quarantena nelle prossime ore secondo i protocolli previsti’”.

Seguono aggiornamenti sul Coronavirus a Taranto e nelle altre città d’Italia. Per ora vi invitiamo a leggere un nostro articolo scientifico, che invita tutti ad analizzarsi a restare lucidi, con la consapevolezza di affrontare questo virus in maniera controllata e giusta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA