Gossip e TV

Tata Giacobetti, Giovanni, chi era il grande amore di Valeria Fabrizi

Tata Giacobetti, vero nome Giovanni Giacobetti, è stato il marito (famosissimo) di Valeria Fabrizi. L’attrice veronese, conosciuta per il ruolo di suor Costanza nella fiction Che Dio ci aiuti, con Elena Sofia Ricci, ha avuto un grande amore nella sua vita: Tata.

Tata Giacobetti, nato a Roma nel 1922 e ivi morto nel 1988, è stato un celebre musicista, componene del complesso Quartetto Cetra. Dopo essersi approcciato alla musica da autodidatta con lo studio del contrabbasso, ha fondato, nel lontano 1940, il complesso Quartetto Eige, divenuto poco dopo l’indimenticabile Quartetto Cetra.

Con la tappa appena ricordata, si è aperto per lui un percorso artistico che è andato avanti per oltre 40 anni, portando il Quartetto a comparire spesso in tv e a far sognare l’Italia con successi come Crapa PeladaNella Vecchia Fattoria Peò Mi Vuole Bene.

L’uomo è stato uno dei fondatori del celebre Quartetto Cetra ed è scomparso nel 1988 a causa di un infarto. Il Quartetto Cetra è un famoso gruppo musicale che ha segnato la storia della musica italiana. Venne creato nel 1940 con il nome di Quartetto Egie, ispirato alle iniziali dei componenti, in seguito cambiò formazione, ma Tata Giacobetti rimase al suo interno per ben quarant’anni sino alla sua scomparsa.

Come contrabbassista del Quartetto Cetra, Giacobetti ottenne un enorme successo. Ospite di diverse trasmissioni televisive, si cimentò anche in altri ambiti, come il cinema e il teatro. Inoltre scrisse numerose canzoni divenute famosissime come La gatta che scotta per Adriano Celentano. Negli anni Sessanta, Tata si innamorò di Valeria Fabrizi, conosciuta sul set di Non cantare, spara, un originale western musicale.

Tata Giacobetti e Valeria Fabrizi sono convolati a nozze nel 1964. Ai tempi, lui aveva 42. La Fabrizi, invece, 14 meno. Dal loro amore è nata Giorgia. La figlia di Tata Giacobetti e Valeria Fabrizi è oggi titolare di un’agenzia di comunicazione fondata nel 2005. Curatrice dei casting del Maurizio Costanzo Show per 12 anni, Giorgia Giacobetti ha detto addio al celebre padre nel 1988. In quell’anno, l’esponente del Quartetto Cetra è infatti venuto a mancare a causa di un infarto. Con la sua morte, il gruppo ha cessato la sua attività musicale.

Un amore travolgente che nel 1964 venne coronato dalle nozze e dalla nascita di una figlia, Giorgia. La morte di Giacobetti ha segnato profondamente la vita di Valeria Fabrizi che non ha mai smesso di ricordare il grande amore della sua vita. Qualche tempo fa, ospite di Domenica In, l’attrice aveva parlato del legame con il marito. “Era il più bello del gruppo, ma non ci voleva tanto a essere più bello degli altri due – aveva ricordato -. Come mi ha corteggiata? Si faceva trovare con una donna diversa ogni sera, per farmi ingelosire. C’è riuscito. Io ero una bona figliola, permettetemi. Dovevamo festeggiare i 25 anni di matrimonio, ma non ci siamo riusciti. Lui è morto il 2 dicembre, l’anniversario sarebbe stato il 2 aprile”.

Io e Te aveva invece svelato un aneddoto romanticissimo legato alla proposta di nozze, fatta con una canzone. “Prima di chiedermi in sposa, mi canto My Funny Valentine, dopo averla cantata per me mi disse se poteva essere il mio fidanzato; mi disse che per me ci sarebbe sempre stato”.

Adv
Adv
Adv
Back to top button