Tennis

Tennis, Roland Garros con il pubblico a maggio? Castéra: “È nostra volontà”

Pubblico negli stadi francesi della racchetta? Forse sì. Il nuovo gruppo dirigente della Federazione francese di tennis ha la ferma intenzione di confermare l’organizzazione del Roland Garros quest’anno nelle date previste inizialmente dal calendario tennistico internazionale (dal 17 maggio al 6 giugno) e cercando di “massimizzare il tetto” di pubblico possibile negli impianti sportivi durante le contese di tennis in uno dei tornei più importanti del circuito. La pandemia portata dal Covid-19 ancora persiste in tutto il mondo ma l’avvento dei vaccini, si spera, potrebbe stroncare via via i contagi portando alla tanto attesa “immunità di gregge“.

Roland Garros: le parole del dirigente della Federazione francese

Quello è l’obiettivo di ogni Governo del mondo. Lo ha annunciato la nuova direttrice generale dell’organizzazione, Amélie Oudéa-Castéra: “La nostra volontà – ha detto la dirigente, nominata questa mattina – è di potere, tenendo conto delle decisioni del governo e con l’applicazione estremamente ambiziosa e rigorosa di un protocollo sanitario molto ben studiato, organizzare il torneo alle date previste e con il più elevato numero di spettatori, con la riserva di quello che ci sarà consentito fare dalle autorità”. Il pericolo rinvio, esattamente come lo scorso anno, sembra essere davvero scongiurato. Si potrà tornare alla normalità? A maggio, dati alla mano, lo scopriremo.

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button