Cultura

Teresa santa, puttana e sposa | L’ultimo capitolo

Teresa è cresciuta. Giovedì e venerdì è andato in scena al Teatro Studio uno l’ultimo capitolo della saga teatrale Teresa santa, puttana e sposa,un evento teatrale cominciato lo scorso ottobre e conclusosi questo weekend con una lunga maratona. 5 capitoli, quindi 5 puntate, ovvero 5 diversi spettacoli scritti da Marco Bilanzone e diretto da Lorenzo Montanini.

Teresa santa, puttana e sposa | L'ultimo capitolo

Teresa è cresciuta nel corso degli spettacoli perché il fitto entourage di personaggi che l’ha accompagnata dentro e fuori dalla realtà impossibile che Bilanzone e Montanini hanno costruito, si è fatto via via più forte, più verosimile, meno patinato. Se il cabaret nel quale si aggirava la Teresa del primo capitolo era laccato e glitterato, il bar Tamarindo dell’ultimo accoglieva lo spettatore in un’ambientazione forse più magica, ma senz’altro più plausibile.

Il gruppo di attori stesso ha acquistato forza nei mesi, e il coraggiosissimo esperimento di portare in scena una storia lunga, complessa, densa di riferimenti diversi e umanità diversificate, riesce. Alla fine del quinto capitolo (Lo sciopero del canestro) lo spettatore infatti ha l’impressione di uscire dalla nuvola di fumo di un pentolone da stregoneria, anche perché l’ambientazione si fa surreale in questo capitolo, la fiaba popolare s’intreccia con il misticismo, con la religiosità folkloristica, e le vicende di Teresa sembrano risolversi anche grazie all’intervento di santi e creature fiabesche che appartengono all’onirico della protagonista. Lì più che altrove il mondo di Teresa trova la sua misura.

Il quinto capitolo è ricco, squisitamente ironico, sognante. Le coreografie che Montanini studia per i suoi attori sono al solito convincenti, e asciugano una serie di significati portando lo spettatore da una parte all’altra.

 Teresa santa, puttana e sposa | L'ultimo capitolo

Teresa Santa, Puttana e Sposa

di Marco Bilanzone

regia Lorenzo Montanini

foto e grafica Manuela Giusto

costumi Federica Centore, Valentina Cardinali, Serena Furiassi

scene Francesco Felaco

ass. alla regia Alessia Giovanna Matrisciano

 con Nadia Rahman-Caretto, Flavia Germana De Lipsis , Alessandro Di Somma,

Mattia Giordano,  Jessica Granato,  Marco Usai, Riccardo Marotta, 

Giuseppe Mortelliti, Eleonora Turco

 

Qui tutte le info sul Teatro Studio Uno.

Back to top button