Cronaca

Terremoto magnitudo 7.7 tra Giamaica e Cuba: edifici evacuati anche a Miami

Una forte scossa di terremoto si è verificata in mare, a 10 km di profondità, a distanza di 117 km dalla costa di Lucea. Una seconda scossa è stata avvertita alle Cayman

Tra Cuba e Giamaica è stata registrata una forte scossa di terremoto di magnitudo 7.7 alle 20.10 (ora italiana). Di seguito è stata diramata un’allerta tsunami riguardante sei Paesi: Cuba, Honduras, Messico, Belize, Isole Cayman e Giamaica, che è però rientrata.

Edifici evacuati

A Miami alcuni edifici sono stati evacuati per precauzione. Il sisma è stato avvertito fino a la Havana e in Florida. I media locali hanno riferito che, avvertita la scossa, gli abitanti si sono riversati per strada abbandonando immediatamente le abitazioni.

Stando alle dichiarazioni del Centro di allerta degli tsunami nel Pacifico, al momento non è da temere il pericolo di uno tsunami legato al sisma. Inizialmente era stato dato per onde alte più di un metro. Inoltre non si hanno ancora notizie di danni a cose o persone.

Alle Cayman è stata poi avvertita una seconda scossa di magnitudo 6.5.

Scosse anche in Albania

A distanza di circa un’ora, alle 21.15 (ora italiana) un’altra scossa di terremoto è stata avvertita in Albania. Di magnitudo 5.0, l’epicentro è a Durazzo, avvertita fino alla capitale Tirana e più a sud fino a Valona.

Attimi terrificanti che riportano al tragico terremoto del 26 novembre 2019, quando l’Albania è stata colpita da un terremoto di magnitudo 6.5. Le morti sono state più di 50, i feriti circa a 2000.

La scossa sarebbe stata avvertita anche in Puglia. Nonostante le numerose chiamate si vigili del fuoco, non risultano danni.

Leggi tutta l’Attualità

Seguici su Facebook

Back to top button