La squadra di Ancelotti è in preda a continue scosse. Un vero e proprio “terremoto”, Napoli potrebbe essere completamente cambiata, cominciando dalla sua guida.

Sono giorni di pura tensione. “Terremoto Napoli” senza precedenti, pronto ad affondare la squadra e il suo allenatore.

Le decisioni del presidente

Tutto parte da quella dura presa di posizione del presidente De Laurentiis di mandare la squadra in ritiro dopo la pessima partita (persa per 2-1) all’Olimpico contro la Roma. In quei giorni la squadra non mette in mostra grandi prestazioni. Proprio dopo le partite contro SPAL e Atalanta (entrambe pareggiate), alcuni membri della squadra avevano avuto dei confronti poco tranquilli con il presidente.

Dopo aver disertato il ritiro punitivo del presidente, la squadra si è ritrovata abbandonata dalla dirigenza e con una guida in discussione. De Laurentiis si aspettava una risposta forte sul campo, ma ciò che ha visto è stata una squadra svogliata che contro Salisburgo, Genoa e Milan ha ottenuto solamente pareggi. La colpa è stata attribuita ad Ancelotti, criticato di rispettare poco il Napoli e di non aver bloccato in tempo qualche atteggiamento sbagliato.

Al via, quindi, il “Terremoto Napoli” creato da De Laurentiis per eliminare elementi nocivi per l’ambiente. Il primo nome a vacillare è quello di Ancelotti. Le colpe attribuitegli dal presidente e le numerose difficoltà nel dirigere la squadra viste nelle ultime giornate hanno portato il presidente a cercare un sostituto.

De Laurentiis pronto a stravolgere il suo Napoli (Credit: ITA Sport Press)

I possibili sostituti

Nelle scorse settimane, De Laurentiis ha contattato Prandelli, un nome che ha guidato club importanti ma non sempre vincente. La ricerca si è improvvisamente bloccata dopo la bella prestazione fatta contro il Liverpool in Champions League. Nonostante la partita fosse finita in pareggio, il presidente aveva intravisto dei segnali di ripresa incoraggianti, tanto da promettere di abolire le multe ai giocatori e di confermare Ancelotti in panchina.

L’inattesa sconfitta subita in casa dal Bologna ha costretto De Laurentiis a rimettere in bilico squadra e allenatore, rimandandoli in ritiro. Una decisione dura che porta anche a sondare nuovi allenatori per la panchina del Napoli. Uno dei primi a essere esaminato è stato Spalletti. L’ex tecnico dell’Inter ha un curriculum che piace molto al presidente del Napoli. Oltre a Spalletti, sono stati anche contattati Allegri e Gattuso. L’ex tecnico della Juventus non sembra essere convinto a subentrare a campionato in corso, mentre per quanto riguarda Gattuso, il Napoli deve battere l’accanita concorrenza della Fiorentina.

Spalletti è il primo nome del presidente del Napoli per sostituire Ancelotti (Vivo Per Lei – CalcioMercato.com)

https://metropolitanmagazine.it/wp-admin/post.php?post=239002&action=edit

© RIPRODUZIONE RISERVATA