Tris per la Virtus Roma che, tra le mura amiche del PalaEur, centra la terza vittoria consecutiva imponendosi per 79-65 contro la Fortitudo Bologna

Virtus Roma-Fortitudo Bologna
(Photo by Virtus Roma Facebook)

Dopo essersi imposta sul campo di Pistoia, la Virtus Roma centra anche il terzo successo consecutivo superando con un netto 79-65 la Fortitudo Bologna. In una gara che vede sfidarsi le grandi neopromosse dalla Serie A2, Roma pare a tratti dominante in campo con un super Davon Jefferson da 21 punti e un Alibegovic da urlo con 17 punti e 9 rimbalzi.

Virtus Roma-Pompea Fortitudo Bologna 79-65

Alibegovic in azione
(Photo by Virtus Roma Instagram)

Gara che vede un netto equilibrio tra le due squadre soprattutto nei primi due parziali con la Virtus che prova ad allungare guidata da un super Jefferson (14 punti personali nel solo primo quarto) e la Fortitudo che resta però incollata alla partita grazie soprattutto ad Aradori e Robertson. Nel secondo periodo i felsinei si portano addirittura avanti nel punteggio sul 25-28 prima del parziale firmato Dyson di cinque punti che riporta avanti i virtussini fino all’intervallo lungo che vede i padroni di casa avanti di 5 sul 41-36.

Kyzlink in azione
(Photo by Virtus Roma Instagram)

Nel terzo periodo arriva l’allungo decisivo per la Virtus con un super Amar Alibegovic che conduce la squadra di Bucchi al massimo vantaggio (+16) a fine terzo quarto. Bologna in grande difficoltà realizzativa nel terzo periodo, sono solo 9 i punti realizzati da Cinciarini e compagni, complice anche la grande sofferenza a rimbalzo contro una Virtus straripante.

Nel quarto periodo la Effe accusa stanchezza e nervosismo (uscirà anche per falli Daniel) e Roma ne approfitta portandosi addirittura sul +20 per due volte; alla fine il punteggio recita 79-65 Virtus e terza vittoria consecutiva per la squadra capitolina. Qui il tabellino del match.

Le parole di Bucchi

Al termine della gara coach Bucchi ha voluto fare i complimenti alla squadra per la vittoria, come possiamo vedere nel comunicato dell’Ufficio Stampa virtussino.

Ecco le parole del coach: «Abbiamo fatto una bella partita, complimenti ai ragazzi per l’atteggiamento da battaglia tenuto per tutta la gara, quando mettiamo questa voglia di difendere riusciamo ad avere grande intensità. Abbiamo dato continuità alla vittoria di Pistoia che avevamo lasciato a 67 punti, mentre oggi ne abbiamo concessi 65 a Bologna.

Ribadisco quindi i complimenti ai ragazzi per lo sforzo che stanno facendo, vittoria chiara e netta dove tutti hanno giocato un ruolo importante. Onestamente è stato bello giocare davanti a un pubblico così che ha offerto un grande spettacolo, ringrazio quindi anche i tifosi perché alla squadra fa piacere giocare in un palazzetto caldo».

La classifica e i prossimi avversari della Virtus

Cremona-Olimpia Milano
(Photo by Il Giorno)

Con la terza vittoria stagionale la Virtus sale a sei punti in classifica, agganciando il treno delle terze in classifica, al pari di Sassari, Brescia, Reggio Emilia e proprio Fortitudo Bologna. In testa rimane imbattuta la Virtus Bologna, dieci punti e punteggio pieno per gli emiliani; segue a meno due Brindisi. In fondo perdono ancora Pistoia e Pesaro mentre Trieste dà continuità alla vittoria di Sassari imponendosi di due lunghezze sulla Germani Brescia. A 4 punti un gruppo sostanzioso di squadre, tra le quali anche i prossimi avversari di Roma, l’Armani Exchange Milano.

L’appuntamento è domenica alle 14 ancora nelle mura del PalaEur, la Virtus ospita un’Olimpia che non sta attraversando un buon periodo con tre sconfitte (ultime due consecutive) nelle ultime quattro gare. La squadra guidata da Ettore Messina però è un avversario insidioso nonostante le sole due vittorie raccolte in stagione, da tenere d’occhio soprattutto i nuovi innesti stagionle, l’ex NBA Luis Scola e l’ex CSKA Mosca (e Philadelphia 76ers) Sergio Rodriguez.

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA