Approfondimenti

The Lancet rivela: “Nessuna differenza sui contagi tra vaccinati e non vaccinati”

Arriva come un fulmine a ciel sereno la dichiarazione di The Lancet, una delle principali riviste scientifiche al mondo. Il prestigioso giornale medico ha pubblicato un articolo in cui demolisce l’obbligo dei vaccini dal punto di vista sanitario. La tesi è che non ci sia nessuna differenza sui contagi tra vaccinati e non vaccinati.

Un fulmine a ciel sereno per le attuali politiche di contenimento del Covid-19 dal The Lancet

Se venisse confermato quanto esposto nell’articolo di The Lancet, ammesso che tale rivista abbia bisogno di conferme, le politiche di vaccinazione condotte finora per cercare di fermare il virus andrebbero rimodulate.

In tale studio ovviamente non si nega l’efficacia del vaccino, esso risulta efficace nel ridurre la sintomatologia individuale e la gravità della malattia, tuttavia, l’impatto della vaccinazione sulla trasmissione comunitaria delle varianti del Coronavirus non sembra essere significativamente diverso dall’impatto tra le persone non vaccinate.

Questa notizia sbalordisce esperti e non, e fa riflettere sulla necessità di una rimodulazione delle politiche di contenimento del virus Covid-19.

Voci confortanti arrivano però dal fronte delle cure anti-covid. Dimostrata l’efficacia della pillola Paxlovid, prodotta sempre da Pfizer, che arriverà in Italia nel mese di febbraio. Lo ha annunciato il commissario all’emergenza Figliuolo, che ha confermato l’ok dell’EMA all’immissione nel commercio del farmaco. Si tratta di una notizia positiva che si spera possa diminuire ulteriormente i ricoveri e i decessi all’interno delle terapie intensive.

Michela Foglia

Seguici su Facebook

Back to top button