Think different: l’Apple Museum di Praga

A Praga, la più grande collezione privata di prodotti Apple al mondo. Una collezione unica per scoprire lo straordinario percorso di Steve Jobs e delle sue grandi innovazioni.

L’ingresso dell’Apple Museum di Praga (foto dal web)

L’Apple Museum

L’Apple Museum di Praga (presso l’Art Pop Gallery) espone una grandissima collezione di computers; con modelli dal 1976 al 2012 e moltissimi prodotti della Apple, della Pixar e della NeXT Computer.

Un’esposizione che come una macchina del tempo ci riporta ai prodotti che hanno cambiato il nostro modo di vivere. Qui, all’Apple Museum, non si celebra tanto il marchio ma si apre una riflessione sulla grande avanzata tecnologica degli ultimi quarant’anni e come ha trasformato le nostre vite. Dall’avvento della musica liquida per esempio e la conseguente creazione dei lettori mp3 e dei primi iPod della Apple.

Macintosh Classic II (foto dell’autore)

L

La Filosofia Apple

Se Steve Jobs ha cambiato il mondo così profondante e ha trasformato in un successo qualunque compagnia in cui ha lavorato; dalla Apple, alla Pixar e alla NeXt Company é perché è riuscito a creare una filosofia dietro ogni prodotto che creava. Si é detto molto su Steve Jobs, ma quello che rimane più di ogni altra cosa é la sua essenza di essere umano alla continua ricerca dei motivi più profondi dell’esistenza. L’Apple Museum celebra specialmente questa caratteristica di Steve Jobs, raccontando le tappe personali più importanti e gli anni della giovinezza da dove vengono le sue affermazioni più famose come: Stay hungry, stay foolish”. All’interno del museo, vi é anche un ristorante vegetariano: “Steven’s Food”; per Steve Jobs l’essere vegetariano era una parte essenziale della sua filosofia di vita.

Il retro dell’ultimo numero della rivista “The whole earth catalog” da dove Steve Jobs ha preso una delle sue frasi più famose: “Stay hungry, stay foolish“. (foto dal web)

Dai computers portatili agli smartphone che quasi ci posseggono, una visita all’Apple museum potrebbe significare concedersi un momento per ricordarci com’eravamo e vivere il presente con più coscienza oppure sorridere ripensando a quando i primi modelli di iPod o Mac super sottili sembravano profetizzare l’avvento di sicure macchine volanti nell’allora lontano 2019.

Martina Antonini

P.S.

L’ Apple Museum di Praga non é in alcun modo associato con la Apple Inc. e tutti i ricavati del museo sono donati in beneficenza. Qui il link del sito del Museo per ulteriori informazioni.

Se state organizzando un viaggio nella meravigliosa città di Praga e volete conoscere altri HiddenPlaces da visitare, qui il link dell’articolo in cui vi parlo del Karel Zeman Museum, dedicato ad un grande registra del secolo scorso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA