Tina Anselmi: è il 29 luglio 1976, quando diventa la prima donna a far parte del governo italiano. Ricordando l’evento ed i fatti storici del giorno.

Tina Anselmi, la prima donna italiana ministro

E’ il 29 luglio 1976, quando, il Presidente del Consiglio Giulio Andreotti nomina come ministro del Lavoro Tina Anselmi: classe 1927, politica, insegnante, ex sindacalista e partigiana. È la prima donna a ricoprire la carica di ministro nella storia della Repubblica italiana. Fu protagonista, fin da giovane, della Resistenza lottando insieme ai partigiani. Impegnata anche sul versante politico in particolar modo nella Democrazia Cristiana, giunge nel 1959 al Consiglio Nazionale. E’ il 1968 quando entra ufficialmente in Parlamento, rimanendone all’interno per circa vent’anni.

Tina Anselmi: la legge sulle pari opportunità

Anselmi rivoluzionaria e prima femminista. Al centro dei suoi pensieri, scalpitano la famiglia e la donna: il suo impegno politico diventa concreto con la promulgazione della  legge 903 sulla «Parità di trattamento tra uomini e donne», meglio nota come Legge sulle pari opportunità; tale provvedimento fu fondamentale per la tutela del lavoro femminile e di quelle norme che affermavano i principi della parità salariale e della parità di trattamento.

Tina Anselmi - Photo Credits: web
Tina Anselmi – Photo Credits: web

Una rivoluzione che sancì l’abolizione delle discriminazioni esistenti fra i sessi in materia di salario e lavoro. Tina Anselmi continuò a battersi a favore delle donne anche sul panorama politico internazionale. Indicata svariate volte come papabile candidata alla Presidenza della Repubblica; fra le sue ultime battaglie si ricorda quella contro la massoneria in ambito di inchiesta sulla loggia P2.

Eventi storici del giorno

29 luglio 1900, il primo regicidio: Gaetano Bresci uccide in un attentato a Monza il re Umberto I di Savoia. E’ il 29 luglio 1954, invece, quando Tolkien pubblica il Signore degli Anelli. Mentre, il 29 luglio 1957, nasce l’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica con lo scopo di promuovere l’utilizzo pacifico dell’energia nucleare. Infine, il 29 luglio 1981, Lady Diana Spencer sposa il principe Carlo d’Inghilterra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA