“Top Gun”, cinque curiosità sul film

Top Gun è un film d’azione diretto da Tony Scott. E’ stato proiettato per la prima volta nelle sale cinematografiche statunitensi nel 1986, ottenendo subito un immenso successo. Questa pellicola ha contribuito a solidificare la posizione di un giovane Tom Cruise come celebrità di Hollywood e come star del cinema internazionale.

Top Gun racconta la storia di alcuni piloti della Marina degli Stati Uniti. Si concentra soprattutto nelle vicende che coinvolgono il giovane tenente Pete “Maverick” Mitchell (Cruise). Il ragazzo viene inviato dai suoi superiori presso la prestigiosa scuola d’aviazione militare Top Gun. Qui deve affrontare prove ed esercitazioni vario tipo, tutte finalizzate a renderlo uno dei migliori piloti del paese. Contemporaneamente, il giovane pilota si innamora anche di una sua istruttrice, Charlotte “Charlie” Blackwood (Kelly McGillis).

5 curiosità su Top Gun

Top Gun è ormai considerato un vero e proprio cult. E’ un film che ancora dopo più di 30 anni riesce a tenere incollato allo schermo ed appassionare lo spettatore. Vi presentiamo qui cinque fatti che forse non conoscete su questa celebre pellicola.

1 Un tragico incidente

Durante le riprese del film uno degli stunt man muore. Si chiama Art Scholl ed è uno dei piloti ingaggiati per le scene aeree acrobatiche. Perde la vita a soli 54 anni, mentre è in volo per eseguire una scena del film. Non si sono mai capite le esatte dinamiche dell’incidente. L’unica cosa sicura è che vi è stata una perdita di controllo dell’aereo e questo lo ha fatti finire nell’oceano pacifico. Né il velivolo né il corpo del pilota sono stati mai ritrovati. Per commemorare Scholl, la produzione ha deciso di dedicare a lui la pellicola.

2 Giovani re del cinema d’azione crescono

Tom Cruise in Top Gun - Photo Credits: cinematographe.it
Tom Cruise in Top Gun – Photo Credits: cinematographe.it

Tom Cruise è forse uno degli attori di film d’azione più apprezzati. E’ celebre soprattutto per essere uno dei pochi che non fa uso di un stunt men. Infatti, lo vediamo quasi sempre recitare personalmente le scene a più alto coefficiente di pericolosità.

Tuttavia, non è sempre stato così. Quando entra a far parte del cast di Top Gun, è molto meno esperto in questo ambito. Non ha, ad esempio, mai guidato una motocicletta prima ed è “costretto” ad imparare proprio per recitare alcune scene del film. Lo fa andando alla House of Motorcycles di El Cajon (California) dove prende lezioni nel parcheggio dello stesso negozio. Inoltre, per prepararsi alle riprese, l’attore vola per la prima volta in un F-14 Tomcat. Gli viene data la possibilità di guidarlo tre volte. La cosa, tuttavia, non va subito per il meglio. Infatti, la prima esercitazione si conclude con Cruise che vomita.

3 WE WANT YOU! … for U.S. Navy

We want you - Photo Credits: vbcsaviglianoasd.it
La celebre immagine della propaganda di guerra USA con il famoso Zio Sam – Photo Credits: vbcsaviglianoasd.it

La marina militare statunitense attua un piano per sfruttare al massimo il successo di Top Gun. Decide creare degli stand di reclutamento nei maggiori cinema del paese. Lo scopo è quello di incontrare i giovani che sono appena usciti dalla proiezione del film. Si pensa, infatti, che l’adrenalina e la soggezione lasciata dalla pellicola li porti ad essere più propensi nei confronti della carriera militare. Il piano ha successo. Infatti, quell’anno la marina registra un aumento altissimo nel numero di recrute, circa del 500%.

4 Top Gun: cosa l’ha ispirato?

La pellicola e il libro da cui è tratta, The Bridges at Toko-Ri (James A. Michener, 1954), raccontano di varie missioni miliari. Queste s’ispirano a operazioni realmente attuate in Nord Corea, precisamente a Majon-ni and Samdong-ni. Michener, infatti, era stato un news reporter proprio in quelle missioni.

5 Questione di altezza

Tom Cruise e Kelly McGillis in Top Gun - Photo Credits: bamfstyle.com
Tom Cruise e Kelly McGillis in Top Gun – Photo Credits: bamfstyle.com

La produzione deve affrontare un piccolo problema di altezza per quanto riguarda la coppia Cruise e McGillis. Nella realtà la donna – con il suo 1.78 m – è più alta di 8 cm rispetto al collega. Questo porta Cruise, quando i due appaiono in scena assieme, ad usare un particolare paio di stivali da cowboy con un po’ di tacco. La donna, invece, deve recitare senza scarpe.

Seguici su Metropolitan Magazine Italia e Il cinema di Metropolitan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA