Nella Francia sempre all’avanguardia in fatto di diritti e principi di libertà, sembra invece, che le cose ultimamente stiano cambiando. A quanto emerge infatti, dagli episodi avvenuti nelle spiagge a sudovest del Paese, alcuni agenti di polizia hanno vietato il topless, dopo aver ricevuto una segnalazione.

Bando al topless

Nelle spiagge vicino alla cittadina turistica di Perpignan, nella riviera a sud-ovest del Paese, si è verificato pochi giorni fa un episodio alquanto singolare per il “rivoluzionario” Paese d’oltralpe. Un membro della gendarmerie è intervenuto in spiaggia, facendo coprire il seno a due bagnanti in topless, a seguito della segnalazione di una mamma. L’episodio è subito diventato di dominio pubblico e la notizia ha scatenato, come era alquanto prevedibile, un fiume di proteste e critiche.

Topless ph. credit: Werb
Topless ph. credit: Werb

La risposta del Governo

A questo punto, per calmare le acque, è dovuto intervenire il Ministro dell’Interno Gérald Darmanin, in difesa di tutte le donne che rivendicano il diritto di andare con il seno nudo. Così ha dichiarato il Ministro, in qualità di responsabile alla sicurezza interna del governo francese:

La libertà è un bene prezioso, è stato un intervento senza fondamento”.

Subito dopo sono seguite le scuse da parte dei vertici della Gendarmerie che hanno definito come ‘ gesto maldestro’ quello tenuto dagli agenti sulla spiaggia di Perpignan. Si per l’appunto la cittadina turistica dell’Occitania è la più catalana delle città francesi, sarà per questo forse che i principio di libertà francesi restano solo un’ eco lontano?

Seguici su:

Facebook

Instagram

Twitter

© RIPRODUZIONE RISERVATA