Calcio

Torino, una vittoria nelle prossime partite per attivare la cura Nicola

Un Torino “pazzo” quello che, per la terza volta consecutiva, ottiene un pari in rimonta. Dall’arrivo di Davide Nicola in panchina, la squadra sembra aver preso una piega diversa. Certo, il tecnico ex Crotone e Genoa non ha ancora centrato la vittoria in campionato, ma la strada sembra essere quella giusta. Basta dare una rapida occhiata alle statistiche di ieri: sei tiri in porta contro i tre dell’Atalanta, con almeno tre occasioni da rete mancate che avrebbero potuto scrivere una storia completamente diversa alla partita. Qualcosa si può, anzi si deve, migliorare là dietro: i bergamaschi hanno trovato il goal in tutte e tre le occasioni create nel primo tempo. Come in occasione del gol di Muriel, dove il colombiano ha avuto piena libertà di ribadire in rete la respinta corta di Sirigu, con la difesa granata che è rimasta a guardare.

Torino, con Nicola sembra tutto più bello: ma la classifica preoccupa ancora

Il nuovo Torino marchiato Davide Nicola è una squadra più bella da vedere, più divertente, più cinica. Ma questo non basta, per la salvezza servono i punti: i piemontesi ora si trovano al quartultimo posto, ad un solo punto dal Cagliari, che gioca stasera contro la Lazio e a tre punti dal Parma penultimo, impegnato alle 18 nel derby emiliano col Bologna. Le vittorie dello Spezia a Sassuolo e del Genoa contro il Napoli dicono che la lotta alla salvezza è tutt’altro che banale e scontata. Ecco perché ai granata non può bastare divertire e regalare spettacolo: occorre tornare presto alla vittoria per allontanare le ombre della zona calda della classifica. Le occasioni per Nicola si presenteranno nelle prossime gare: domenica prossima, quando ospiterà al “Grande Torino” il Genoa di Ballardini e fra due settimane, quando la squadra volerà in Sardegna per uno scontro diretto contro il Cagliari di Di Francesco, per poi affrontare il Sassuolo di De Zerbi, in piena crisi di risultati.

GIOVANNI MASSAIU

Seguici su Metropolitan Magazine

Crediti foto

Back to top button