Gossip e Tv

Totò Cascio: “A Occhi Aperti”, il cortometraggio che racconta la malattia dell’attore

Totò Cascio è il protagonista del cortometraggio “A Occhi Aperti” prodotto da Movimento Film e Rai Cinema per Fondazione Telethon: diretta da Mauro Mancini la pellicola è incentrata sulla malattia del quale è affetto l’attore ovvero la retinite pigmentosa.

Oggi il vincitore del BAFTA 1991 come Miglior Attore Non Protagonista sarà tra gli ospiti di “Oggi E’ Un Altro Giorno” a partire dalle 14:00 su Raiuno, dove si racconterà alla padrona di casa del salotto pomeridiano Serena Bortone. Lo scorso dicembre è stato rilasciato il documentario dove Totò Cascio racconta la storia della sua malattia nei luoghi dove da bambino l’avevano visto nei panni di Salvatore Di Vita nel film “Nuovo Cinema Paradiso”.

Totò Cascio, “A Occhi Aperti”: cos’è la retinite pigmentosa la malattia dell’attore

In “A Occhi Aperti” l’attore rivive il set da adulto, facendo i conti con la nuova situazione fisica, affrontando la vita con i nuovi ostacoli che si sono presentati per via della malattia. La retinite pigmentosa raggruppa un insieme di malattie ereditarie della retina che provocano perdita progressiva della vista fino ad arrivare, nei casi più gravi, alla cecità totale. I primi sintomi che si manifestano poco prima dei 20 anni, consistono nella diminuzione della capacità di vedere in condizioni di penombra e nel restringimento del campo visivo. In alcuni casi, oltre alla malattia retinica si ritrovano altre alterazioni, come la sordità.

La storia di Totò Cascio, raccontata attraverso questo bellissimo cortometraggio e l’emozione che traspare dalle sue parole, rende ancora più evidente il motivo che dà sostanza alla nostra missione: dare una risposta concreta in termini di cure e terapie a chi vive con una malattia genetica rara e alle loro famiglie. Fondazione Telethon è da sempre impegnata nella ricerca scientifica sulle malattie ereditarie della vista con investimenti significativi che ci hanno permesso di finanziare progetti di ricerca che hanno portato a terapie innovative e in grado di avere un impatto significativo sulla vita di chi è affetto da queste malattie 

Fonte Rai.it

ha dichiarato Francesca Pasinelli, Direttore Generale di Fondazione Telethon. 

Il nostro grazie oggi va a Rai Cinema e soprattutto a Totò Cascio per essersi messo a disposizione e aver voluto condividere la propria storia, indissolubilmente legata a un film che ha segnato un’epoca ed è entrato nell’immaginario collettivo, a sostegno dell’importanza che ricopre la ricerca scientifica.

Fonte Rai.it

Seguici su

Facebook, Instagram

Back to top button