Cronaca

Trentino, un incontro ravvicinato tra un orso ed un bambino

Un orso sbuca alle spalle di un bambino. Quello che può sembrare un racconto fiabesco, in realtà, è accaduto pochi giorni fa, sulle montagne del Trentino, documentato da un video girato frettolosamente dal compagno della mamma.

Il bambino incontra inaspettatamente un orso, sulle Dolomiti, a 12 anni riesce a non indispettire l’animale

La storia ha luogo nelle fresche montagne del Trentino, ed ha come protagonista un giovane bambino che frequenta la prima media. Alessandro, infatti, ha appena 12 anni, ed insieme alla propria famiglia girovagava perlustrando la zona in cerca di qualche “novità” offerta dalla natura.

Una notizia che ha dell’incredibile, e che sembra essere un racconto fiabesco. Mentre il piccolo Alessandro girava per le verdi terre della montagna, in mezzo ai cespugli, un orso fa capolino, sbucando alle spalle del bambino. Ad assistere alla scena, con una più che giustificata preoccupazione, c’era la mamma di Alessandro.

A sentire il bambino raccontare la vicenda non potremmo non sentire sorgere in noi un sorriso smagliante. La storia, però, vista con gli occhi di un adulto, di una madre, non può che assumere una visione drammatica. Il temuto animale, infatti, era a pochi metri del bambino, che a suo modo non percepiva il pericolo.

Alessandro, intervistato, dice che:” Speravo davvero che succedesse. Quando ho visto spuntare l’orso dal cespuglio mi sono emozionato. Ero davvero felicissimo.” Le parole del giovane avventuriero lasciano trasparire la spensieratezza e la sicurezza nei confronti dell’incontro.

La famiglia Franzoi aveva deciso di sistemarsi a fare un pic-nic in montagna, nel frattempo, Alessandro era andato in cerca delle gemme del Pino Mugo. Lo zio racconta di come abbia visto ritornare suo nipote seguito da un orso, che era sbucato dai cespugli. La fortuna ha giocato un ruolo fondamentale.

Il piccolo grande Ale, pur non andando a scuola come ogni bambino, aveva continuato i suoi studi, immergendosi virtualmente nella natura. Tra le tante notizie apprese, Alessandro ha avuto la fortuna di leggere notizie riguardo gli orsi e di come comportarsi per non far scatenare l’ira dell’animale.

Candidamente, con una semplicità di un bambino innocente dichiara che:”Non dovevo spaventarlo e mi dovevo soltanto allontanare. Era importante andar via velocemente ma senza far temere all’orso di poter essere in pericolo“. Gli stessi biologi hanno confermato il corretto comportamento attuato dall’impavido esploratore.

Un bambino che ha coronato il suo sogno, infatti, allegramente ha continuato a rassicurare la mamma ed ha manifestare la sua contentezza riguardo l’esperienza accadutagli. Il segreto, rivelato da Alessandro, è stato quello di non guardarlo dritto negli occhi, comunicando all’animale di non essere un nemico per lui, non indispettendolo.

Una storia a lieto fine, dal sapore dolce, quella che si è concretizzata sulle alte vette delle Dolomiti, e che ha portato alla luce le abilità e le ambizioni di un futuro e coraggioso esploratore, il giovane Ale.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Visita il nostro sito Ufficiale

Back to top button