Tennis

Tsitsipas troppo nervoso: in semifinale ad Amburgo ci va Krajinovic

Clamoroso ad Amburgo. Fuori ai quarti di finale, infatti, il numero 4 del mondo Stefanos Tsitsipas, testa di serie numero 1 del torneo ATP 500 tedesco. Il greco è andato ad inciampare contro Filip Krajinovic, che ha rimontato un set di svantaggio e con un tennis straordinario ha chiuso il match al terzo. Domani si giocherà l’accesso alla finale contro Laslo Djere in quello che sarà un derby tutto serbo.

Impresa di Filip Krajinovic: battuto un top ten per la terza volta in carriera

L’impresa di giornata l’ha messa a segno questo pomeriggio il serbo Filip Krajinovic (numero 44 ATP). Il nativo di Sombor, infatti, ha estromesso dal torneo ATP 500 di Amburgo niente meno che Stefanos Tsitsipas: 3-6 6-1 6-3 lo score finale dopo 2h di gioco. Domani affronterà per un posto nella finalissima di domenica il connazionale Laslo Djere, contro il quale è in vantaggio per 4-2 nei precedenti. Il bilancio dei confronti sulla terra rossa, tuttavia, è in perfetta parità (2-2). Per Krajinovic si tratta della prima semifinale stagionale, la prima da Rotterdam 2020, quando poi si dovette arrendere contro il francese Monfils. Per lui si tratta anche della terza vittoria in carriera contro un top ten su ventidue affrontati. L’ultima l’aveva firmata al Masters 1000 di Cincinnati dell’anno scorso contro Dominic Thiem, a quei tempi numero 4 del ranking mondiale. Brutta batosta invece per Tsitsipas, che sembra non aver ancora del tutto digerito la prematura eliminazione subita a Wimbledon per mano di Frances Tiafoe. Il greco, dopo il primo set, è sembrato molto nervoso. Per lui è sfumata l’ottava semifinale della stagione, che comunque resta ancora più che positiva.

La partenza è da incubo per il serbo ma alla fine a festeggiare è lui

Krajinovic è sotto shock ad inizio match, letteralmente tramortito dalla solidità di gioco del suo avversario. Tsitsipas, infatti, trova il break sia nel secondo sia nel quarto game e vola rapidamente sul 5-0. Il serbo cancella molto bene la palla del cappotto (6-0) e, rinfrancato, trova le forze per provare a rifarsi sotto sul 5-3. Il numero 4 del mondo però, chiamato una seconda volta a servire per il parziale, incappa in un solidissimo turno di battuta. Dopo poco più di mezz’ora la prima frazione è sua: 6-3. Il buon finale di set dà grandissimo coraggio al nativo di Sombor. Il secondo parziale, infatti, è un assolo di Krajinovic, che dall’1-1 piazza un tramortifero parziale di cinque giochi ad uno per aggiudicarselo addirittura per 6-1.

Brutto passo indietro per il greco, lontano parente rispetto a quello ammirato nel primo set. Dopo 1h e 12 minuti servirà il terzo set per decretare chi affronterà Djere in semifinale. Tsitsipas non sembra trarre beneficio dalla pausa e a prevalere al rientro in campo è ancora il nervosismo. C’è da dire però che il serbo adesso non sbaglia veramente più nulla e meritatamente si prende il break nel terzo gioco. Il numero 4 del mondo prova a reagire, anche spinto dal pubblico del centrale, ma nel quarto game non riesce a trasformare una palla break. Sarà l’ultimo pericolo corso da Krajinovic, che nel nono gioco trova addirittura il doppio break di vantaggio, quello che gli consente di firmare per 6-3 una delle vittorie più importanti della propria carriera.

ENRICO RICCIULLI

Photo Credit: account Twitter ufficiale di Stefanos Tsitsipas, @steftsitsipas

Back to top button