#tuesdaynight: il punto sulla settima giornata di Premier League

Come si sono comportate le squadre nell’ultimo turno?

Il fine settimana di Premier League ha preso il via con un sabato ricco di match. Alle 12:30 successo per 1 a 0 del Liverpool a Sheffield in una gara difficile da sbloccare per i Reds, ma dalla quale ricavano per l’ennesima volta 3 punti, rimanendo così a punteggio pieno.

Premier League: un sabato pieno di gol

Tutta la grinta di Mount e Jorginho dopo il rigore trasformato dall'ex Napoli
Tutta la grinta di Mount e Jorginho dopo il rigore trasformato dall’ex Napoli
(Credits to: indipendent.co.uk)

Nelle partite del pomeriggio, successi casalinghi per 2 a 0 per ben 3 squadre: Chelsea, Wolverhampton e Crystal Palace. I Blues, dopo un primo tempo conclusosi sullo 0 a 0 nonostante la superiorità dimostrata in campo, nella ripresa riescono a sbloccarla, vincendo contro il Brighton e confermando il buon periodo di forma. I Wolves, invece, soffrono tantissimo al Molineux contro un Watford alla disperata ricerca della prima vittoria in questo campionato, ma tengono botta benissimo e approfittano degli errori degli avversari per tornare alla vittoria dopo ben 5 gare. Equilibrio assoluto per quanto riguarda le Eagles, che però, grazie ad un rigore in apertura e una rete allo scadere contro il Norwich guadagna 3 punti fondamentali per il prosieguo del campionato.

Il colpo di testa di Wilson per il momentaneo vantaggio del Bournemouth
Il colpo di testa di Wilson per il momentaneo vantaggio del Bournemouth
(Credits to: premierleague.com)

Pareggia invece l’Aston Villa che per ben due volte si fa recuperare da un combattivo Burnley. Stesso risultato anche tra Bournemouth e West Ham: le Cherries, passate in svantaggio ad inizio gara, ribaltano la situazione, ma la maggiore spinta degli Hammers fa concedere loro la rete del pareggio a 15 minuti dalla fine.

Premier League: scontri ad alta quota

Una delle tante parate di Ederson, protagonista in positivo per i suoi nel finale di gara
Una delle tante parate di Ederson, protagonista in positivo per i suoi nel finale di gara
(Credits to: mirror.co.uk)

Tra le squadre che occupano le prime posizioni della Premier League, successo di misura e sofferto per il Tottenham che però, nonostante l’erroraccio di Lloris che porta al gol avversario e una gara giocata in 10 contro 11 per oltre un’ora, ha la meglio sul Southampton per 2 a 1. Meno problemi, invece, per il Manchester City, uscito vittorioso dal Merseyside: 3 a 1 e dominio sull’Everton in ogni zona del campo per i ragazzi di Guardiola, che restano però a meno 5 dalla vetta.

L'abbraccio dei compagni ad Aubameyang dopo il gol del pareggio
L’abbraccio dei compagni ad Aubameyang dopo il gol del pareggio
(Credits to: mirror.co.uk)

Grandissima prestazione anche per il Leicester che nell’unica gara della domenica di Premier League, trascinato dalla doppietta di Vardy, distrugge il Newcastle per 5 reti a 0, confermandosi al terzo posto candidandosi con prepotenza ad un piazzamento nelle prime 4 anche a fine stagione. Nel Monday-Night, invece, pareggio 1 a 1 tra Manchester United e Arsenal in una partita molto fisica e caratterizzata dalle imprecisioni: i Red Devils, in vantaggio a fine primo tempo, a inizio ripresa si distraggono in difesa e subiscono il gol del pareggio, confermando ancora una volta la poca durezza mentale degli ultimi anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA