Calcio

Turchia-Italia, un solo bocciato nella serata di ieri: è Alessandro Florenzi. Quale futuro?

Adv

È stata un’Italia meravigliosa quella ammirata all’esordio di Euro 2020. Gli azzurri di Roberto Mancini hanno surclassato, senza troppi problemi, la Turchia imponendosi con un netto 3-0 allo Stadio Olimpico di Roma. Un debutto importante che, certamente, fa ben sperare in vista della continuazione del torneo di scena nel Vecchio Continente. Battere gli Ottomani, però, è soltanto il primo dei tre passi complessi che potrebbero proiettare gli azzurri alla fase ad eliminazione diretta: adesso mancano Svizzera Galles per con concludere il Girone A. Ieri è stato messo il primo, entusiasmante, mattoncino grazie ad una vittoria mai in discussione che ha certificato la bontà del lavoro del nostro Commissario Tecnico e la validità del gruppo scelto per affrontare questi Europei di calcio. L’unica nota storta della serata arriva da Alessandro Florenzi, unico bocciato di questa partita: il terzino è stato sostituito da Giovanni Di Lorenzo e l’Italia ha cambiato passo. Quale destino per il calciatore in Nazionale e alla Roma?

Alessandro Florenzi: bocciato in Nazionale e separato in casa alla Roma. Quale futuro?

Ha giocato, e tanto, con la maglia del Paris Saint-Germain in un anno che ha riservato solo delusioni ed una consolazione ai parigini: la compagine rossoblù della Capitale francese è riuscita ad alzare solo la Coppa di Francia uscendo prematuramente dalla Champions League (l’obiettivo era la finale) ed alzato bandiera bianca in Ligue 1 nei confronti di un Lille spaziale. Le prestazioni incolore dei transalpini e la consapevolezza di avere risorse economiche piuttosto elevate, sono state fatali al terzino italiano che non verrà riscattato dal PSG per 9 milioni di euro: il calciatore tornerà, da separato in casa, alla Roma di José Mourinho, ma sarà soltanto un passaggio obbligato. Per adesso sono poche le offerte per lui, ma Inter e Juventus sembrerebbero essere due piste calde. Ma senza spendere tanto: l’ex capitano romanista, infatti, potrebbe finire in uno scambio di mercato.

Cambio tattico o per infortunio? La sostanza non cambia

Il terzino dovrà disputare un ottimo Europeo per accendere il calciomercato attorno a lui. Obiettivo che nella serata di ieri non è riuscito: Alessandro Florenzi è stato l’unico bocciato tra gli azzurri in Turchia-Italia. Roberto Mancini ha cambiato il calciatore, ormai ex Paris Saint-Germain, a fine primo tempo inserendo Giovanni Di Lorenzo che, nella ripresa, si è dimostrato essere più incisivo del romano in proiezione offensiva. Il napoletano è sceso costantemente diventando una spina nel fianco della retroguardia turca. L’opinione pubblica si è divisa: è stato un cambio tattico o dovuto ad un infortunio? Florenzi è stato immortalato con una vistosa borsa del ghiaccio sul polpaccio, quindi la sostituzione potrebbe essere dipesa da questo problema muscolare. Ma la sostanza, alla fine, cambia poco: il romanista non ha inciso granché sulla partita e, adesso, il posto da titolare è seriamente a rischio.

Seguici su Metropolitan Magazine

Adv
Adv
Adv
Back to top button