Games

Two Point Campus Recensione, il potere nelle nostre mani

Two Point Campus è l’ultimo gestionale della serie di gestionali creata da Two Point Studios in uscita il prossimo 9 agosto. Ho avuto la possibilità di provarne la versione PC, parliamone insieme!

Two Point Campus, qualche informazione

Two Point Campus è il secondo capitolo della serie creata da Two Points Studios, iniziata con il sequel spirituale di Theme Hospital.
Minimo comun denominatore di questa saga è sicuramente la miriade di feature fuori di testa che questi titoli prevedono.
In questo nuovo gioco ci troveremo a costruire e gestire un campus universitario, avendo la possibilità non solo di pianificare le stanze, ma anche di creare corsi, assumere personale, favorire le relazioni tra studenti e chi più ne ha più ne metta.

Two Point Campus, gameplay pazzesco

Come detto in precedenza, questo titolo si tratta di un gestionale in cui potremo creare e controllare un campus universitario un po’…particolare.
Potremo infatti costruire tantissime stanze, necessarie affinché il nostro college funzioni: laboratori, auditorium, dormitori, bagni, biblioteche e tantissime altre.
Saranno inoltre molti gli oggetti che potremo inserire all’interno delle stanze, per fare in modo di aumentare il prestigio del nostro campus e la felicità dei nostri studenti.
Come in Two Point Hospital, infatti, dovremo fare attenzione ai bisogni dei nostri iscritti, che potranno mandarci lettere di richiesta per una determinata facility non ancora introdotta, oppure potremo scoprirlo noi analizzando le schede degli studenti. Novità di questo capitolo è poi la possibilità di favorire interazioni amorose i nostri iscritti, posizionando oggetti appositi all’interno del campus.
Peccato per la cam, che almeno da PC ha dei comandi che ho trovato un po’ scomodi (in particolare quelli per girare e inclinare l’inquadratura). Può sembrare un dettaglio da poco, ma in un titolo in cui passi la maggior parte del tuo tempo a costruire è decisamente importante capire come stai mettendo gli oggetti.

I corsi

Nella nostra università potremo offrire una svariata gamma di corsi, per un totale di 17, un più folle dell’altro. Tra i più simpatici: Knight School, General Knowledge (behind Research) e Spy School.
Importantissimo nel gioco è lo sfruttamento degli anni accademici, poiché la pausa estiva ci darà il tempo di creare le stanze necessarie per i nuovi corsi e per accogliere nuovi studenti, dandoci la possibilità di pianificare e svolgere il tutto con la dovuta calma, poiché saremo noi a decidere quando far ripartire l’anno. Una meccanica interessante, che non era presente nel primo capitolo ma di cui si sentiva decisamente il bisogno.

two point campus
La schermata di aggiunta dei corsi

Kudosh

I kudosh sono la valuta di gioco di Two Point Campus, che otterremo completando gli obiettivi necessari per superare lo stage e aumentare il livello del campus (fino a tre stelle). Con queste potremo sbloccare nuove stanze e nuovi oggetti, tra cui alcune decorazioni veramente interessanti come il distributore di igienizzante per le mani, delle librerie da mettere negli atri e alcuni tavoli molto carini.
Insomma, avremo tantissimi modi di creare il nostro campus perfetto in uno dei 12 livelli che il gioco ci mette a disposizione. Ogni livello avrà poi dei corsi in particolare in cui quel college si specializza e che andranno costruiti necessariamente in quelle mappe.

Two Point Campus, comparto artistico interessante

Lo stile grafico di Two Point Campus resta molto simile a quello del suo predecessore, seppur sembri in qualche modo migliorato e più curato. Colorato e originale, nonostante i modelli dei personaggi siano semplici, non ci sembrerà quasi mai di vedere sempre gli stessi personaggi, dando una buona varietà all’aspetto visivo del gioco.
Simpaticissimo e divertente, sarà davvero un piacere osservare i nostri studenti assistere alle loro lezioni, svolgere i compiti a loro assegnati e semplicemente vivere le loro giornate all’interno della nostra università. Promosso a pieni voti.

two point campus
Un esempio di lezione di Scienzologia

Two Point Campus, in conclusione…

Two Point Campus è un titolo che personalmente stavo aspettando con trepidazione. Da amante del genere e anche del capitolo precedente, non potevo lasciarmi sfuggire la possibilità di provarlo.
Incredibile la cura nei dettagli e molto originale l’interpretazione che gli sviluppatori hanno creato del contesto del campus universitario.
Tantissimi sono i corsi e gli oggetti simpatici per arredare i nostri college, dandoci una miriade di opzioni per costruire la struttura che più ci aggrada. Peccato per la gestione della videocamera, che ogni tanto mi ha fatto veramente innervosire.
Un titolo che gli amanti del genere non possono farsi scappare, che prova a rendere alla portata di tutti un genere di nicchia, riuscendoci parzialmente. Questo non per colpa della riuscita di questo titolo, ma perché il gestionale è purtroppo un genere che annoia facilmente chi non lo ama.
Vi ricordo che il titolo sarà disponibile il prossimo 9 agosto per PC, Playstation, Xbox e Nintendo Switch. Sarà inoltre inserito al day one nel catalogo Xbox GamePass.

two point campus
Gameplay: qui potete vedere il menù di gioco

TWO POINT CAMPUS RECENSIONE | TESTATO SU PC

+Buona varietà di corsi e oggetti
+Carine le nuove meccaniche legate agli studenti
+Rigiocabilità potenzialmente infinita

-Scomodi i comandi della videocamera
-Genere purtroppo ancora troppo di nicchia

VOTO: 8.5

Federica Giorgi

Seguici su Google News!

Adv

Federica Giorgi

Nata a Roma nel 1999. Studia Comunicazione, tecnologie e culture digitali alla Sapienza. Appassionata di cinema, serie tv, videogiochi, fumetti e tutto ciò che concerne l'universo Nerd.

Related Articles

Back to top button