Esteri

Ucraina, Zelensky: “Dateci più armi, la guerra finirà prima”

È impossibile fare previsioni sulla durata della guerra, ma più armi arriveranno prima arriverà la pace. È quanto ha sostenuto il presidente ucraino nell’ultimo discorso rivolto alla nazione nella notte. «Io ho molte più informazioni rispetto ai media sulle intenzioni e le capacità dell’esercito russo – ha detto Volodymyr Zelensky – E sul potenziale dell’economia russa, sullo stato emotivo della società in Russia».

Secondo il presidente ucraino due fattori determineranno la durata del conflitto, quello militare e quello economico. «Il successo dei nostri militari sul campo di battaglia è veramente significativo, storicamente significativo. Ma non è ancora abbastanza per ripulire il nostro territorio dagli occupanti. Li batteremo», ha rivendicato Zelensky. Che poi ha parlato delle sanzioni contro la Russia, «molto importanti, economicamente dolorose», ma anche qui «non è ancora abbastanza per lasciare la macchina militare russa senza mezzi di sussistenza, ne incoraggiamo di più forti e distruttive». Infine, il nuovo appello del presidente parlando della durata della guerra: «Se qualcuno dice, anni e anni, vi rispondo che potremmo ridurre i tempi della guerra, più armi arriveranno di quelle richieste e prima arriveranno, più forte sarà la nostra posizione e prima arriverà la pace».

Esplosioni hanno scosso questa mattina la capitale ucraina Kiev: lo riporta sul Telegram il sindaco Vitali Klitschko. Le esplosioni hanno colpito il distretto di Darnytskyi, alla periferia della città, ha aggiunto Klitschko precisando che non si conosce ancora il numero delle vittime e che le squadre dei soccorsi sono sul posto. Lo riporta la Bbc

Le forze russe hanno effettuato questa mattina un raid aereo su Leopoli (ovest): lo ha riferito su Telegram il governatore, Maksym Kozytskyi, secondo quanto riporta la Bbc. Kozytskyi ha detto che l’attacco è avvenuto tra le 05:46 e le 07:02 ora locale (le 4:46 e le 6:02 in Italia) senza fornire informazioni sugli obiettivi colpiti o su eventuali vittime. La città è stata scossa da numerose esplosioni.

Seguici su Google News Metropolitan Magazine

Back to top button