Attualità

UE, ok al Decreto Liquidità: Bonus 600 per partite Iva disponibile già questa mattina

L’Unione Europea ha dato il via libera al Decreto Liquidità. Da oggi dunque, il sistema di garanzie elaborato dal governo, che sfrutterà il Fondo per le PMI e Sace diventa operativo.

Il Ministro Gualtieri, ha dichiarato in proposito che il bonus di 600 euro per le partite Iva potrebbe essere disponibile sui conti correnti degli imprenditori già in mattinata. Per quanto invece riguarda i prestiti alle imprese a partira da 25 mila euro, il Ministero dell’Economia ha fatto sapere che “saranno operativi da mercoledì e le prime erogazioni potrebbero avvenire già da lunedì”. 

Attualmente, sono circa 9 mila le imprese che si sono avvalse del Fondo di Garanzia attivato con il Decreto Cura Italia. Un provvedimento che ha già permesso di mettere in atto la sospensione di mutui e prestiti per circa 75 miliardi e che ha attivato una moratoria che riguarda le rate del mutuo della prima casa per un valore complessivo di 3 miliardi. 

Strumenti che troveranno attuazione mediante il sistema bancario. In proposito l’Abi ha già fatto sapere che nel marzo di marzo non si è registrata alcuna fuga dai depositi. L’associazione bancaria intende adesso accelerare gli anticipi della Cig in Deroga, attraverso la stipula di nuovi accordi con le regioni.   

Bonus 600 euro Partite Iva: secondo il Ministro Gualtieri sarà disponibile già in mattinata

Le partite Iva che hanno presentato domanda, dovrebbero dunque trovare già stamattina sui loro conti correnti il bonus di indennità da 600 euro promesso dal governo. Dovrebbero essere circa 1,8 milioni gli autonomi che ne beneficeranno. Per il resto delle misure l’INPS spera di chiudere tutte le pratiche entro fine settimana.


Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Nunzia Catalfo si è dichiara molto soddisfatta del via libera dato dall’Ue a queste misure. Ha dichiarato infatti che “oggi più che mai, il Governo è vicino ai cittadini”. Pasquale Tridico, presidente dell’INPS ha invece dichiarato che:“uno sforzo enorme da parte dell’Istituto e dei lavoratori che durante il weekend pasquale hanno lavorato al fine di sostenere il Paese in questa fase difficile e pagare le indennità nei tempi prefissati, tempi fortemente compressi rispetto alle prestazioni ordinarie. A questi lavoratori va tutta la mia gratitudine”

Back to top button