Un anno di sport, un anno di Hockey Inline

Sta per calare il sipario sul 2018, tra ricordi e attese ci apprestiamo a dare il benvenuto al nuovo anno che speriamo ci possa regalare emozioni e sempre più hockey.

“Non si potrebbe vedere il trailer del 2019? Così, solo per farmi un’idea.“

C’avete mai pensato, come sarebbe se si potesse vedere in anticipo ciò che sarà e ciò che vivremo? Io credo di sì, d’altronde la curiosità è insita in tutti noi. L’uomo per natura lo è, gli piace immaginare e non disdegnerebbe di sapere in anticipo. Certo questo toglierebbe ogni sorpresa e renderebbe tutto un po’ più noioso, ma una sbirciatina non sarebbe male.

Siamo qui a parlare già del futuro, di ciò che ci attende, già perché il 2018 si sta per congedare e noi ci apprestiamo a dargli un ultimo saluto, ma non senza dargli il giusto merito.

È stato un anno ricco di emozioni, Milano che dopo tempo trova sulla sua strada una squadra alla propria altezza, il Vicenza, in grado di portarla a gara 5 e farle tremare trono e gambe. Alla fine però i meneghini si sono riconfermati campioni e campioni si sono dimostrati anche in Champions, cedendo solo all’ultimo nella finale con il Rethel.

La Serie B ha visto, dopo una due giorni di gare combattute e dai risultati sorprendenti, trionfare il Civitavecchia che dopo anni riporta in serie A la proprio squadra. Dopo Roma la bellezza di vedere ancora una volta rappresentato il “sud” nella massima serie.

Le giovanili, dopo un’intera stagione, hanno infiammato vari campi con finali nazionali che hanno riempito i palazzetti di gioco e gioia. 

Dopo l’ormai storico e rodato Trofeo delle Regioni Junior, per la prima volta abbiamo visto nascere il Trofeo delle Regioni senior. Una manifestazione in più che si aggiunge alle tante organizzate della FISR.

Per chiudere le nazionali. Ad Asiago e Roana non si sono riusciti a replicare gli splendidi risultati degli ultimi anni, ma questo può accadere, ci siamo abituati bene e ci attendiamo sempre il massimo. 

Un anno di sport, un anno di hockey che ancora stiamo vivendo, ma con la mente già pensiamo al 2019. Cosa ci attenderà non lo sappiamo, un trailer sarebbe gradito, ma forse rovinerebbe le attese, ma non c’è perché è un film ancora da scrivere e noi dell’hockey inline ne vorremmo ancora essere i protagonisti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA