Cinema

Un “C’era una volta a Hollywood” di 20 ore? Possibile: ecco perché

Esisterebbe un’extended cut di C’era una volta a Hollywood della durata di 20 ore, e a rivelarlo è la sua personale Sharon Tate, Margot Robbie. L’attrice, intervistata da Variety, ha così dichiarato:

Per ragioni personali, mi piacerebbe vedere una versione di cinque ore di qualsiasi film che ho fatto! C’è una versione di 20 ore di C’era una volta… a Hollywood, magari… c’è così tanto che non avete mai visto, la roba che abbiamo girato era incredibile e per un milione di ragioni ovviamente non è entrata nel montato finale.”

Non è un’ipotesi improbabile: Quentin Tarantino, infatti, ha già convertito il suo The Hateful Eight in una miniserie di quattro puntate per Netflix, aggiungendovi 20 minuti; mentre sappiamo dell’esistenza di una director’s cut di più di tre ore di Django Unchained che ancora non è stata diffusa. Il regista, inoltre, si avvia alla pubblicazione della novellizzazione relativa proprio a C’era una volta a Hollywood, la quale non si limiterebbe a raccontare gli eventi del film ma ad approfondirne degli aspetti e delle sottotrame. Ciò potrebbe avvenire anche per questa versione estesa, che forse potrebbe a sua volta diventare una serie: gli argomenti da approfondire sono infatti molteplici.
Non ci resta che aspettare e vedere cosa ha in serbo per noi il regista più pulp di Hollywood.

Segui Metropolitan Magazine ovunque! Ci trovi su FacebookInstagram e Twitter!

Crediti fotografici: rollingstone.it

CHIARA COZZI

Adv
Adv

Chiara

Da sempre propensa a dare un'opinione su ogni cosa, l'unica strada percorribile era quella della critica cinematografica. Nel frattempo ho conseguito due lauree in cinema e ho aperto la pagina Instagram @cinematic_witch, dove faccio della divulgazione cinematografica la mia missione.
Back to top button