Attualità

Un dispositivo diventato fondamentale: il sanificatore ad ozono

La salute ed il benessere delle persone in questo periodo di incertezza riguardo al coronavirus, non può prescindere da un ambiente sanificato in modo sicuro ed efficace.
Diventa quindi importante prendere confidenza e dimestichezza con un dispositivo che in realtà è presente nel mercato già da parecchio tempo, ma che si sta rivelando essere un alleato prezioso contro la diffusione del virus: il sanificatore ad ozono.

L’ozono

L’Ossigeno attivo (o più comunemente chiamato Ozono) può essere utilizzato come agente sicuro ed efficace per migliorare la qualità dell’aria, condizione essenziale per sanificare gli ambienti. L’impiego dell’Ossigeno attivo garantisce il controllo, se non il completo abbattimento, della maggior parte degli agenti inquinanti presenti nell’aria (polveri, virus, batteri, muffe, spore).

L’elevato potere ossidante dell’Ossigeno Attivo consente di neutralizzare velocemente i patogeni più resistenti e la sua peculiarità di riconvertirsi in breve tempo in Ossigeno senza lasciare residui tossici, fa dell’ozono un agente disinfettante ideale per le più moderne esigenze in ambito di sanificazione.

Il sanificatore ad ozono

L’ozono è un gas e penetra ovunque, ragion per cui il trattamento si può dire a copertura globale. Esistono tre diverse tipologie di apparecchiature in grado di erogare ozono:

Il generatore d’ozono a Ultravioletti produce ozono tramite l’esposizione di un flusso d’aria ambiente alla luce proveniente da lampade ad ultravioletti con lunghezza d’onda di 185 nanometri che associano gli atomi d’ossigeno. I generatori a UV sono di tipo abbastanza economico, ma purtroppo sono anche limitati nelle capacità di produrre ozono ad alte concentrazioni; inoltre le lampade che utilizzano hanno una vita estremamente corta.
I generatori a UV sono completamente incapaci di produrre ozono senza la presenza di gas nitrati indesiderati che portano solo spiacevoli effetti collaterali. Un altro effetto indesiderato, è l’eccessivo calore sviluppato dal processo d’irraggiamento, che deve essere assolutamente dissipato per evitare la distruzione dell’apparato.
Il costo di dissipazione deve essere sempre calcolato, perché darà un costo aggiuntivo all’intera procedura di sanificazione.
Attenzione a non confondere i generatori UV con le lampade per la disinfezione a tecnologia Ultra-Violetta. Queste lampade vengono utilizzate per uccidere i microbi tramite l’irraggiamento diretto di questi, ma sono piuttosto blandi nella loro azione anche perchè i microbi presenti nelle ombre non vengono uccisi, e poi nel trattamento dell’acqua quei microbi che si trovano dentro le bolle d’aria miste con lo sporco non vengono trattati.
I raggi di luce UV emessi sia dai generatori d’ozono UV sia dalle lampade germicide UV, distruggono schede e componenti elettronici, ventilatori, moquette, tappeti, e … anche qualsiasi prodotto che viene irraggiato dagli ultravioletti.
Inoltre i raggi ultravioletti sono estremamente CANCEROGENI per tutti gli esseri viventi.

Generatore con Scarica a Corona a Ossigeno puro – produce ozono tramite il passaggio di solo ossigeno deumidificato, attraverso un campo elettrico ad altissima intensità. Questi apparati producono grandi quantità di ozono, ma richiedono sempre e solo ossigeno allo stato secco. Poi utilizzando solo ossigeno non generano sottoprodotti dannosi. Questi generatori sono fino a 10 volte più potenti di un generatore UV. Generano una notevole quantità di calore che deve essere dissipato (il calore -espresso in watt- può essere anche doppio rispetto a quello dei generatori UV e il costo di dissipazione deve essere sempre calcolato come costo aggiuntivo). I generatori di questo tipo sono utilizzati solo nell’ambito dei trattamenti industriali d’alto livello, e nelle città per la potabilizzazione di milioni di metri cubi d’acqua per ora.

Generatore con Scarica a Corona a coefficiente ridotto, produce ozono tramite il passaggio di normalissima aria, attraverso un campo elettrico ad altissima intensità. Questo tipo di apparecchi richiedono solo normalissima aria e sono completamente immuni da qualsiasi sottoproduzione di gas nitrati dannosi. La capacità di generazione è fino a 4 volte maggiore rispetto ad apparati a UV di medesima potenza elettrica.

Impieghi del sanificatore ad ozono

Il sanificatore ad ozono è estremamente maneggevole e semplice da trasportare, date le sue dimensioni contenute e può essere utilizzato per:
sanificazione e decontaminazione commerciali e domesticiù

  • sanificazione abitacolo automezzi
  • sanificazione abiti
  • disinfezione contro virus e batteri

Costi di gestione del sanificatore ad ozono

Uno degli aspetti più importanti da non sottovalutare quando si deve scegliere se utilizzare un sanificatore ad ozono, è il risparmio.
Infatti un generatore d’ozono, non necessita di ricambi e filtri e nemmeno dell’aggiunta di prodotti chimici. La lampada utilizzata per la scarica a corona, ha una vita media di 21.000 ore, perciò è sufficiente collegarlo alla presa di corrente e accenderlo per iniziare il processo di sanificazione.

Back to top button