Formula 1

Un nuovo Lando Norris dopo la depressione: “I miei fan mi hanno aiutato”

Molto stimolante quest’anno il clima in McLaren. Nasce così, proprio a Woking, la brillante intesa Lando Norris e Daniel Ricciardo. Una grande coppia, culminata nella storica doppietta di Monza, con l’australiano primo e l’inglese secondo. Un affiatato spirito di collaborazione tra i due, tra i più affiatati nel Circus, che va oltre alla stessa pista. Una viva complicità, segno anche del superamento di un difficile periodo per il britannico. Recente l’ammissione di Norris dei problemi di depressione a inizio carriera in F1, poi affrontati e combattuti. Il numero 4 ha così deciso di lasciare un importante messaggio, pensando anche al grande impatto del suo ruolo: “Meglio parlarne di più per cercare di aiutare quante più persone possibile”.

Dopo due anni in McLaren, Lando Norris ammette i problemi del suo primo anno in F1: depressione e difficoltà a credere in se stesso

A ormai due anni dal suo ingresso come pilota ufficiale in McLaren, è solo da poco che il ventiduenne ha ammesso i diversi problemi riscontrati ai suoi inizi in F1. Grande difficoltà nel credere in se stesso per Norris, insieme a forti periodi di depressione per weekend non andati a buon fine. Approdato a soli 19 anni in F1, non deve essere certo stato facile per lui affrontare anche il peso delle tante aspettative. Tra le probabili cause della difficile situazione psicologica potrebbero infatti esserci anche le eccessive pressioni arrivate dalla stampa e dai social. Un buio periodo duramente combattuto e superato, soprattutto dopo essersi aperto e aver confessato il problema:

“Prima di tutto, sono molto felice di vedere più persone che ne parlano e che si rendono conto che questo porterà solo benefici, a loro e agli altri – dichiara infatti Norris su racingnews365.com, sostenendo fortemente quanto sia importante parlarne, contando sul fondamentale aiuto degli altri nella lotta – Non credo che ci sia nulla di negativo nel farlo, anzi. Ti aiuterà solo a migliorare. Oltretutto, se hai un certo seguito, ogni volta che lo dici sarai solo in grado di aiutare anche altre persone che stanno lottando con i loro problemi. Sono molto felice ed orgoglioso di far parte di quel gruppo di persone che hanno accettato le loro difficoltà e che hanno accettato di parlarne”.

Un nuovo Norris, ora decisamente più positivo e pronto ad aiutare chi ha sofferto come lui: “Parlarne di più ed in tutto il mondo, per aiutare quante più persone possibile“

Più forte il pilota inglese, partecipe ora anche di progetti solidali sul tema della salute mentale. Grande l’impatto che ha avuto per lui il sostegno dei tifosi:

“Uno degli incentivi più grandi che mi ha portato ad aprirmi è arrivato dai miei fan – ha aggiunto il nativo di Bristol, parlando dei suoi fan come veri e propri ispiratori del suo impegno – quando accennavo loro i miei problemi le prime volte, ancor prima di esternarli pubblicamente, alcuni mi dicevano quanto questo li avesse aiutati, con tutti i benefici che stavano vivendo. Con il tempo ho capito che l’impatto che posso avere su quelle centinaia o migliaia di persone, è enorme. Così, quando ho iniziato a ricevere messaggi in cui leggevo che li aiutavo a farli sentire molto meglio, così come i loro amici, o la loro famiglia, è stato piuttosto sorprendente vedere quanto puoi aiutare altre persone. Quindi più vedevo questo, più mi rendevo conto dell’effetto che potevo suscitare, ingigantito dal ruolo che ricopro in Formula 1. A quel punto ho pensato che fosse meglio parlarne di più ed in tutto il mondo – ha concluso poi – per cercare di aiutare quante più persone possibile“.

Un nuovo Lando Norris, con un triste periodo di depressione messo alle spalle. Decisamente più positivo, come chiaramente mostrato dal pilota nelle sue dichiarazioni a Motorsport. Una rivalità McLarenFerrari per il terzo posto, vista da Norris come un buono stimolo per entrambe le squadre: “Credo che ne abbiamo beneficiato entrambi”.

Seguici su Metropolitan Magazine.

Liliana Longoni

(credit-foto-Lando Norris e Daniel Ricciardo in conferenza stampa – F1OfficialTwitterAccount)

Back to top button